Il Carrè Chiuppano accoglie Wesley Pagno: “Società seria e ambiziosa, per me è una sfida”

Il Carrè Chiuppano accoglie Wesley Pagno: “Società seria e ambiziosa, per me è una sfida”

Wesley Pagno è un nuovo giocatore biancazzurro. Brasiliano, classe ’99, arriva da un anno al Pistoia (A2) dopo aver vinto, nel 2019, il “double” scudetto-Coppa Italia Under 19 in maglia Roma. Queste le sue prime parole da giocatore del Carrè Chiuppano:

𝗕𝘂𝗼𝗻𝗮𝘀𝗲𝗿𝗮 𝗪𝗲𝘀𝗹𝗲𝘆 𝗲 𝗯𝗲𝗻𝘃𝗲𝗻𝘂𝘁𝗼 𝗻𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗴𝗿𝗮𝗻𝗱𝗲 𝗳𝗮𝗺𝗶𝗴𝗹𝗶𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝗖𝗮𝗿𝗿𝗲̀ 𝗖𝗵𝗶𝘂𝗽𝗽𝗮𝗻𝗼! 𝗖𝗼𝗺𝗲 𝘀𝗶 𝗳𝗮 𝘀𝗲𝗺𝗽𝗿𝗲 𝗰𝗼𝗻 𝗶 𝗻𝘂𝗼𝘃𝗶 𝗮𝗿𝗿𝗶𝘃𝗶, 𝗽𝗼𝗻𝗴𝗼 𝗮𝗹𝗰𝘂𝗻𝗲 𝗱𝗼𝗺𝗮𝗻𝗱𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗳𝗮𝗿𝘁𝗶 𝗰𝗼𝗻𝗼𝘀𝗰𝗲𝗿𝗲 𝗺𝗲𝗴𝗹𝗶𝗼 𝗮𝗶 𝘁𝗶𝗳𝗼𝘀𝗶 𝗲 𝗻𝗼𝗻 𝘀𝗼𝗹𝗼. 𝗣𝗲𝗿 𝗰𝗼𝗺𝗶𝗻𝗰𝗶𝗮𝗿𝗲, 𝗵𝗼 𝘃𝗶𝘀𝘁𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝗮 𝗹𝗶𝘃𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗴𝗶𝗼𝘃𝗮𝗻𝗶𝗹𝗲, 𝗰𝗼𝗻 𝗹𝗮 𝗥𝗼𝗺𝗮, 𝘁𝗶 𝘀𝗲𝗶 𝘁𝗼𝗹𝘁𝗼 𝗱𝗶𝘃𝗲𝗿𝘀𝗲 𝘀𝗼𝗱𝗱𝗶𝘀𝗳𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶, 𝘃𝗶𝗻𝗰𝗲𝗻𝗱𝗼 𝗯𝗲𝗻 𝗱𝘂𝗲 𝘁𝗶𝘁𝗼𝗹𝗶 𝗻𝗲𝗹 𝟮𝟬𝟭𝟵. 𝗖𝗵𝗲 𝗲𝗺𝗼𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗵𝗮𝗶 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗮𝘁𝗼?
“Quella disputata con la Roma U19 è stata veramente una stagione entusiasmante, conclusa con ben due titoli. Il primo, la Coppa Italia, conquistata nel mese di marzo superando la Fenice per 4-2 in un match molto combattuto, terminato ai tempi supplementari. Il secondo, il campionato, conquistato nella finale di giugno contro l’ Asti. L’andata si era conclusa per 5-0, con una mia doppietta. Il ritorno lo perdemmo per 4-2, sempre con una mia rete. Sollevare questi trofei da capitano della squadra fu un’emozione unica”.

𝗖𝗵𝗲 𝘁𝗶𝗽𝗼 𝗱𝗶 𝗴𝗶𝗼𝗰𝗮𝘁𝗼𝗿𝗲 𝘀𝗲𝗶? 𝗛𝗼 𝘃𝗶𝘀𝘁𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝗮𝗹𝗰𝘂𝗻𝗶 𝘀𝗶𝘁𝗶 𝘀𝗽𝗲𝗰𝗶𝗮𝗹𝗶𝘇𝘇𝗮𝘁𝗶 𝘁𝗶 𝗽𝗿𝗲𝘀𝗲𝗻𝘁𝗮𝗻𝗼 𝗰𝗼𝗺𝗲 𝗽𝗶𝘃𝗼𝘁, 𝗮𝗹𝘁𝗿𝗶 𝗰𝗼𝗺𝗲 𝘂𝗻𝗶𝘃𝗲𝗿𝘀𝗮𝗹𝗲.
“Sono un pivot, ma spesso in passato mi sono adattato come centrale. Mi metterò comunque a disposizione del mister nella posizione che riterrà più utile per gli equilibri della squadra”.

𝗖𝗼𝗻𝗼𝘀𝗰𝗶 𝗴𝗶𝗮̀ 𝗾𝘂𝗮𝗹𝗰𝗵𝗲 𝗴𝗶𝗼𝗰𝗮𝘁𝗼𝗿𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗿𝗼𝘀𝗮 𝗰𝗵𝗲 𝘀𝗮𝗿𝗮̀ 𝗴𝘂𝗶𝗱𝗮𝘁𝗮 𝗱𝗮 𝗺𝗶𝘀𝘁𝗲𝗿 𝗩𝗮𝗹𝘁𝗲𝗿 𝗙𝗲𝗿𝗿𝗮𝗿𝗼?
“Conosco da diverso tempo Leo Senna, sin da quando giocava in Brasile a Joaçaba, è veramente un ottimo giocatore. E poi Pedrinho, un riferimento nel ruolo di pivot. Avrò sicuramente tanto da apprendere accanto a lui. Più in generale, ho visto che il livello della squadra è eccellente e per un giovane come me sarà sicuramente un’occasione unica per poter crescere ulteriormente”.

𝗔 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗼𝘀𝗶𝘁𝗼, 𝗻𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝗮𝘀𝘀𝗮𝘁𝗮 𝘀𝘁𝗮𝗴𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗵𝗮𝗶 𝗮𝗳𝗳𝗿𝗼𝗻𝘁𝗮𝘁𝗼 𝗶𝗹 𝗖𝗮𝗿𝗿𝗲̀ 𝗖𝗵𝗶𝘂𝗽𝗽𝗮𝗻𝗼 𝗰𝗼𝗻 𝗶𝗹 𝗣𝗶𝘀𝘁𝗼𝗶𝗮 𝗻𝗲𝗹 𝗺𝗲𝘀𝗲 𝗱𝗶 𝗴𝗲𝗻𝗻𝗮𝗶𝗼, 𝗺𝗲𝘁𝘁𝗲𝗻𝗱𝗼 𝗮 𝘀𝗲𝗴𝗻𝗼 𝗮𝗻𝗰𝗵𝗲 𝘂𝗻𝗮 𝗿𝗲𝘁𝗲. 𝗖𝗵𝗲 𝗿𝗶𝗰𝗼𝗿𝗱𝗶 𝗵𝗮𝗶 𝗱𝗶 𝗾𝘂𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗶𝘁𝗮? 𝗥𝗶𝗰𝗼𝗿𝗱𝗶 𝗾𝘂𝗮𝗹𝗰𝗼𝘀𝗮 𝗱𝗲𝗶 𝗻𝗼𝘀𝘁𝗿𝗶 𝘁𝗶𝗳𝗼𝘀𝗶?
“Quell’incontro lo ricordo bene. Il Carrè Chiuppano vinse per 5-3, ma con il Pistoia disputammo una buona partita. Ci mancavano due giocatori importanti come Evandro e Galindo ma siamo comunque riusciti a contenere una corazzata come il Carrè Chiuppano, grazie anche a una mia rete e a un mio assist. Ricordo anche che il palazzetto era pieno e il tifo molto caloroso. Non vedo l’ora di poter sentire quell’affetto in occasione delle partite casalinghe”.

𝗖𝗵𝗲 𝗰𝗼𝘀𝗮 𝘁𝗶 𝗵𝗮 𝗽𝗼𝗿𝘁𝗮𝘁𝗼 𝗮 𝘀𝗰𝗲𝗴𝗹𝗶𝗲𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝗻𝗼𝘀𝘁𝗿𝗮 𝘀𝗼𝗰𝗶𝗲𝘁𝗮̀?
“Ti ho detto della grande impressione ricavata dal calore dei tifosi. In secondo luogo, considero il Carrè Chiuppano una società molto seria ed ambiziosa. Tutte le persone con cui ho parlato mi hanno dato referenze estremamente positive. Questa per me è una vera sfida. Voglio dimostrare di essere un ottimo giocatore anche in un grande club. Desidero ringraziare per questa opportunità Matteo Apolloni, il d.s. Mirko Angeli, mister Valter Ferraro e tutta la dirigenza. Un ringraziamento particolare va anche alla B5 assessoria di Batata Alves, che cura i miei interessi nel mondo del futsal da alcuni anni”.

𝗖’𝗲̀ 𝘂𝗻 𝗴𝗶𝗼𝗰𝗮𝘁𝗼𝗿𝗲 𝗱𝗶 𝗳𝘂𝘁𝘀𝗮𝗹 𝗮 𝗰𝘂𝗶 𝘁𝗶 𝗶𝘀𝗽𝗶𝗿𝗶 𝗶𝗻 𝗺𝗮𝗻𝗶𝗲𝗿𝗮 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗶𝗰𝗼𝗹𝗮𝗿𝗲?
“Ferrão, il pivot del Barcellona. Per me è il miglior giocatore del mondo. Segna di destro e di sinistro con impressionante facilità. Il recente premio attribuito da FutsalPlanet come best player 2019, dopo cinque anni di dominio da parte di Ricardinho, gli rende onore”.

Per la società, le parole del d.s. Mirko Angeli: “Accogliamo con soddisfazione l’arrivo di Wesley, un ragazzo che si è messo in grandissima luce a livello giovanile vincendo diversi trofei con la Roma. È un giocatore polivalente che ben s’integrerà nel roster guidato da mister Ferraro. Inseriamo quindi un altro giovane prospetto di assoluto valore all’ interno di un gruppo collaudato e di grande esperienza. Do quindi a Wesley il benvenuto a nome della società e gli auguro sin d’ora buon lavoro in vista della prossima stagione”.