Il Cagliari cerca il riscatto contro l’Aosta. Mura: “In campo concentrati”

Il Cagliari Futsal torna al PalaConi B per l’attesa sfida contro l’Aosta (fischio d’inizio ore 16). Serginho e compagni sono chiamati a un’altro match importante per il morale e la classifica dopo lo stop di sabato scorso in casa di Prato. Ma se quella contro i toscani è stata una gara a sé, domani i rossoblu cercheranno di riprendere il cammino interrotto una settimana fa e lo faranno contro una diretta concorrente per l’obiettivo salvezza. Aosta viene dalla sconfitta contro Pesaro e non viaggia in buone acque: penultima con una sola vittoria. Ma attenzione ad abbassare la guardia: per i ragazzi di mister Cocco sarà una gara molto difficile, parola di Antonio Mura.
MURA. “Dobbiamo stare attenti perché loro scenderanno in campo avvelenati e per vincere – dice Mura – dobbiamo farci trovare preparati perché l’anno scorso per colpa di un abbassamento di attenzione siamo caduti: non possiamo ripetere certi errori – aggiunge – non dobbiamo guardare la classifica e pensare a noi”. Settimana di grande lavoro per i rossoblù per preparare al meglio l’incontro. “Ci siamo preparati al massimo come sempre per affrontare la gara al meglio – dice – per noi tutti gli avversari sono uguali e dobbiamo giocare sempre per prendere i tre punti. Stiamo lavorando sodo in tutti i reparti anche sulla fase offensiva dove dobbiamo cercare di concretizzare di più – aggiunge – va molto meglio sulla difesa dove gli automatismi funzionano bene, tutto frutto del grande lavoro che si fa in allenamento con il mister”. Per Mura davanti non c’è solo la partita contro Aosta ma lo sguardo è a tutto il campionato. “Il nostro obiettivo primario è la salvezza e faremo di tutto per conquistarla al più presto – conclude – dal punto di vista personale sono molto contento perché, rispetto allo scorso anno, sto trovando più continuità in campo. Sono contento per questo e per aver eguagliato anche il mio record di gol: speriamo di superarlo per il bene della squadra”.
IL PRESIDENTE. “La squadra viene da un’altra sconfitta esterna, ma se oggi dovessi fare un’analisi di questo scorcio di campionato, non sarei affatto preoccupato – dice il presidente rossoblu Marco Vacca – anche se non posso certo dire che siamo soddisfatti della nostra classifica”. Per il presidente “a inizio anno abbiamo deciso di allestire una squadra che potesse affrontare il campionato puntando a una classifica a ridosso della zona Play Off, quindi abbiamo cercato di trovare sul mercato giocatori esperti che potessero garantire i punti necessari per puntare a questo obbiettivo – dice – ma se tornassi indietro quasi sicuramente rifarei le stesse scelte”. Per Vacca “se questa squadra decidesse di mettere in campo un po’ di concentrazione in più, soprattutto nella fase offensiva, sono certo che potrebbe raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati a inizio stagione senza problemi – continua – credo in questo gruppo, soprattutto nello staff tecnico, ma sabato devono dimostrare che non mi sono sbagliato e che quindi non sia necessario modificare l’attuale assetto, anche se qualcuno dei big in particolare, è apparso sotto tono”. Per Vacca “manca una settimana alla chiusura del mercato di riparazione, ma ripeto, sono convinto che nessuno voglia lasciare questo Cagliari e quindi faranno di tutto per convincere la società che non occorra intervenire né ora né dopo”. Per il presidente serve il sostegno del pubblico. “L’appuntamento con i nostri tifosi é sabato alle ore 16 e spetta a noi accogliere il mostro pubblico e regalare una buona gara condita con 3 punti pesanti – conclude – spero dimostrino di volere un unico risultato e di volerlo ottenere con ogni mezzo, lecito ovviamente”.
Ufficio stampa
Cagliari Futsal