Il Cagliari cade a Merano. Cocco: “Un passo indietro che non va bene”

Si ferma a Merano la serie positiva del Cagliari Futsal. Niente da fare per i rossoblu che perdono sul campo per 4-2 dopo una partita che segna un deciso passo indietro. Il Cagliari deve fare mea culpa per i soliti errori in fase realizzativa e, oggi, anche in fase di possesso come in occasione delle reti dei padroni di casa. Con il brusco stop i rossoblu scivolano in decima posizione in classifica a 10 punti, scavalcati anche da Bubi Merano. Costa caro ai ragazzi di mister Cocco l’ennesimo primo tempo da dimenticare e con una gara che dopo 5 minuti si fa subito dura con il vantaggio del Bubi con Beregula, bissato dopo 5 minuti raddoppio di Manzoni (9’56”). Il Cagliari accorcia le distanze a quattro minuti dal termine della prima frazione con capitan Serginho (16’15”) ma il primo tempo termina sul 2-1. I rossoblu vanno meglio nella ripresa ma continuano a sprecare e concedere agli avversari occasioni ghiotte su possesso palla. Così il Bubi ringrazia per la terza volta con la rete della doppietta di Manzoni (5’37” st). Il Cagliari crea e spreca, ma non all’8′ minuto quando Vanderlei Bonfin mette in rete il gol del 3-2. La gara si accende ma il Bubi ha più fame del Cagliari che si divora le occasioni del pareggio. Ci pensa quindi Beregula (14’09”) a fare doppietta personale e chiudere il match sul 4-2.

COSÌ NON VA. Visibilmente arrabbiato mister Cocco alla fine del match. “Quella di oggi è stata una brutta partita e ho visto un netto passo indietro rispetto alle recenti prestazioni – dice – oggi c’è stata troppa superficialità e lo si è visto non solo nelle tante occasioni sprecate per la mancanza di cattiveria ma, cosa più grave, lo si è visto sulle loro reti nate dal nostro possesso palla – aggiunge – a difesa schierata concediamo pochissimo, poi però facciamo errori che non dobbiamo commettere sul nostro possesso palla: serve attenzione”. Per Cocco, dunque, così non va. “Sono arrabbiato. I ragazzi devono prendersi le loro responsabilità perché non si possono ripetere più partite così – aggiunge – stiamo facendo troppi errori non concretizzando le numerose palle gol che creiamo: voglio più cattiveria”. A cominciare dalla prossima, importante, sfida di sabato prossimo. “In casa o in trasferta per noi deve essere lo stesso, senza alibi – precisa il mister – se giochiamo come sappiamo, e come fatto nelle partite precedenti, possiamo far male a tutti. Serve più fame e voglia di sacrificarsi da parte di tutti, dal primo all’ultimo minuto – aggiunge – da lunedì dovremo tornare a lavorare sodo con più cattiveria perché ho visto passi indietro che non vanno bene e che rappresentano un campanello d’allarme che non mi piace – conclude mister Cocco – prestazioni come oggi non devono ripetersi”.

Ufficio stampa
Cagliari Futsal