Live Match

Il Cagliari alla prova Prato per la continuità. Victor Lopez: “Nessuna paura”

Il Cagliari Futsal cerca a Prato la gara della conferma. A una settimana dalla pirotecnica vittoria casalinga contro Grosseto i rossoblu vanno in Toscana per cercare un po’ di continuità in questo equilibratissimo avvio di stagione. Attenzione a farsi ingannare dal momento un po’ turbolento degli avversari che, dopo la sconfitta di Ciampino (3-2), hanno annunciato in settimana il nuovo tecnico: Suso Rey. Nonostante il cambio in panchina e i soli 4 punti nelle ultime 5 gare, Prato resta comunque saldamente ancorata alla zona playoff grazie al quarto posto, condiviso con Ciampino. Dunque per i ragazzi di mister Cocco non sarà certo facile affrontare i toscani. Ma per i rossoblu c’è una ritrovata fiducia, grazie alla vittoria e ai 6 gol messi a segno sabato scorso (il massimo in stagione in una singola partita). Tra le note positive di quest’ultimo weekend c’è stato il gioco ritrovato, soprattutto nel secondo tempo, e una maggiore precisione in zona gol. Bene, come al solito, la difesa che resta una delle migliori in campionato. Complice anche uno dei nuovi innesti, rispetto alla scorsa annata, una vecchia conoscenza e uno dei perni di questo nuovo Cagliari: Victor Lopez.

Victor, finalmente sabato è arrivata la vittoria. 
Si, arriviamo dopo una gara ben giocata e con tre punti di cui avevamo tanto bisogno. La vittoria mancava da alcune giornate e adesso possiamo continuare a lavorare con più fiducia.
E finalmente avete concretizzato gran parte delle occasioni avute

Contro Grosseto abbiamo fatto bene e siamo sulla strada giusta. È vero però che quello del gol è un problema che ci portiamo dietro dall’inizio della stagione: creiamo tanto ma segniamo poco. Alla fine le nostre gare sono sempre troppo aperte e questo non possiamo permettercelo perché c’è il rischio di tenere in partita gli avversari. Lo scorso match è andato bene, ma dobbiamo rischiare meno e chiudere prima la partita: è necessario trovare la via del gol con più continuità.
Al contrario la fase difensiva va molto bene.
Si. È uno degli obiettivi di Chicco e di tutta la squadra. Il mister vuole che si difenda bene e penso che, seguendo i suoi dettami, i frutti si stanno vedendo. Certo, possiamo sempre migliorare come in tutte le fasi di gioco, però su questo versante stiamo facendo un ottimo lavoro.
Che campionato vedi?
È molto livellato, difficile e aperto. Se non si fanno sempre punti si rischia di trovarsi in zone di classifica pericolose anche se, dall’altra, basta una vittoria per rilanciarsi. Noi puntiamo a vincere più partite possibili per restare in una zona tranquilla.
E adesso c’è lo scoglio Prato.
Si, sarà una gara molto difficile. Loro hanno fatto un inizio di stagione molto buono e adesso sono un po’ più in difficoltà con il cambio di allenatore e qualche altro problema interno. Ma non sottovalutiamo nessuno e soprattutto dobbiamo guardare a noi stessi. Non ci deve interessare come sono i nostri avversari, andremo a fare la nostra partita e cercare di giocare bene per segnare il più possibile.
Contando che sarà una trasferta. 
Questo non deve interessare. In tutte le partite che abbiamo giocato, sia quelle vinte che quella perse, siamo sempre stati in gara e questa è una caratteristica per noi importante. Dobbiamo curare i dettagli che sono quelli che fanno la differenza tra vincere o perdere. Contro Prato possiamo farcela e non dobbiamo avere paura.
Come sta andando questa nuova esperienza a Cagliari?
A Cagliari mi trovo benissimo e come due anni fa c’è un gruppo buono e la gente è fantastica: mi tratta benissimo.
E per il resto della stagione?
L’obiettivo della squadra è la salvezza da raggiungere il prima possibile. Prima dobbiamo guardare a questo obiettivo giocando partita dopo partita e focalizzandoci sull’avversario di turno. Quel che conta è giocare con attenzione e migliorare sempre di più.
Ufficio stampa
Cagliari Futsal