Il Breganze si rituffa nel Gold Round: c’è una Lazio che chiede la rivincita

Il Breganze si rituffa nel Gold Round: c’è una Lazio che chiede la rivincita

Archiviata l’affascinante parentesi della Coppa Italia, il Futsal Breganze sposta la propria attenzione sul campionato. C’è tutto un Gold Round da affrontare con quinta giornata che ironia della sorte mette dinnanzi alle vicentine ancora una volta la Lazio, sconfitta ai rigori venerdì scorso nella sfida di Bassano.

Una sorta di rivincita anche se stavolta le beriche scenderanno in campo in formazione largamente rimaneggiata, con Tardelli e Pereira ferme ai box per gli infortuni occorsi nella semifinale contro il Sinnai, ed una Prando a mezzo servizio, alle prese con noie muscolari. Defezioni che non possono di certo passare in secondo piano nello scacchiere del team veneto, impegnato ora nella fase decisiva della stagione.

L’avversario è noto: la Lazio di Chilelli ha già avuto modo di mostrare tutto il proprio potenziale al PalaBruel e certamente venderà cara la pelle questa domenica. Elementi quali D’Incecco, capitano della nazionale azzurra, Duco, Patri e Rebe farebbero, con proprie individualità, la differenza in ogni compagine ed il loro potenziale  nel club biancoazzurro è già più che conosciuto.

Servirà allora la classica partita perfetta, perché la somma di elementi quali valore dell’avversario ed emergenza infortuni è un mix da mettere i brividi, ma che non deve comunque essere un alibi. Si giocherà infatti al PalaSarcedo, che come sempre saprà dare il proprio caloroso sostegno a Cerato e compagne, soprattutto ora.

Il lavoro nel corso della settimana, seppure a ranghi ridotti, è proseguito al meglio, arricchito dal prezioso aiuto del preparatore atletico Camurri. La condizione fisica sarà fondamentale nella fase decisiva dell’annata ed un piccolo richiamo atletico è ciò che serve in questo momento. Ne è convinto anche mister Zanetti che sottolinea: “Fondamentale ora è recuperare energie fisiche e nervose, perché la nostra stagione non è finita con la Coppa”.

Il tecnico di Marostica esorta tutta la propria truppa: “Abbiamo ancora cinque partite nel Gold Round e poi ci giocheremo tutto nei play off, consapevoli che non abbiamo nulla da perdere, ma soprattutto siamo arrivati a questo punto faticando e applicandoci. E’ chiaro che siamo in emergenza, ma posso contare su un gruppo coeso ed affidabile, capace di compattarsi ancor di più nelle difficoltà. Ci stringiamo tutti insieme e affrontiamo la prima di una serie di sfide molto difficili, che prende il nome di Lazio, squadra d’altissimo profilo che sta recitando un ruolo da protagonista in questo campionato.”

Ufficio Stampa A.S.D. Futsal Breganze 2011