I saluti del presidente Montemurro chiudono lo stage di metà campionato della Can5

I saluti del presidente Montemurro chiudono lo stage di metà campionato della Can5

Si è concluso con l’intervento del presidente della Divisione Calcio a cinque, Andrea Montemurro, lo stage di metà campionato riservato ad arbitri e osservatori del primo gruppo dell’organico CAN5.

Sono stati due giorni molto intensi quelli andati in scena a Tivoli (Roma), in cui il responsabile e capo designatore Angelo Montesardi ha in più circostanze stimolato i direttori di gara a imparare a decidere, a valutare le situazioni di gioco, cercando sempre di estraniarsi da possibili condizionamenti ambientali. La visione di numerosi filmati è servita a stimolare un confronto/dibattito e permettere un affinamento del metro valutativo comune.

“Ringrazio il responsabile Montesardi per l’opportunità di incontrare gli arbitri, che sono garanti del rispetto delle regole e si preparano con scrupolo e meticolosità durante la settimana”, ha sottolineato il presidente Montemurro, “A loro va il nostro ringraziamento e apprezzamento, nei direttori di gara e nel loro operato sui campi nutriamo massima fiducia. Il percorso di cambiamento del mondo futsal che la Divisione sta cercando di portare avanti non può prescindere dal rispetto delle regole e quindi anche dal rispetto degli arbitri”.

Parole che ovviamente sono state apprezzate da Montesardi. Che ha portato i saluti del presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, impossibilitato a partecipare ai lavori per impegni istituzionali, e ha ringraziato il Settore Tecnico per la collaborazione ed i suoi Componenti per il fattivo apporto per la riuscita del raduno. Appuntamento a Tivoli anche la prossima settimana, per lo stage parallelo dei prossimi 2 e 3 febbraio in cui saranno convocati arbitri e osservatori del secondo gruppo. Una suddivisione resa necessaria da motivi organizzativi e logistici.