Live Match

Giovinazzo, vittoria sulla Chaminade Campobasso e secondo posto solitario

Giovinazzo, vittoria sulla Chaminade Campobasso e secondo posto solitario

Cinquina alla Chaminade Campobasso e tanti saluti. Ci sono pochi modi migliori per affrontare una gara che sei quasi obbligato a vincere, per continuare sulle ali di un entusiasmo costruito con le imprese casalinghe contro Futsal Barletta e Isernia C5. Il Giovinazzo C5 vince in scioltezza (5-2 il finale dallo stracolmo PalaPansini) mettendo insieme un altro paio di certezze. La prima: Rafinha è una risorsa che in riva all’Adriatico non vedevano da un po’, Morgade è pronto, prontissimo, per essere un pilastro del quintetto di Roberto Chiereghin. Il resto è una classifica che inizia a farsi interessante (secondo posto solitario ad una sola lunghezza dalla vetta) e una classifica marcatori dove, insieme a Barbosa e Ze Renato, comanda anche Cutrignelli, quattordici gol in otto gare. La prima insidia della Chaminade, dopo il doppio tentativo di Rafinha e Depalma, parato da Al Assuad, vale il vantaggio molisano firmata da Pescolla che spinge in rete una palla calciata da Pascale e terminata sulla traversa. I padroni di casa reagiscono e premono alla ricerca del pari, spingono ma non convincono con Piscitelli che impegna Al Assuad e Morgade che colpisce il palo, ma l’1-1 giunge comunque col diagonale vincente e l’urlo liberatorio di Piscitelli. Poi è De Palma (Michele) a prendersi il proscenio con un gol (quello del 2-1) da pivot vero. E l’abbraccio collettivo è di sollievo e testimonia una volta di più carattere e unità di questo gruppo. All’intervallo, prima del destro di De Liso terminato a lato e della conclusione di Rafinha parata da Al Assuad, è 2-1. Ma è in avvio di ripresa che il Giovinazzo C5 prende i tre punti. Il 3-1 è di Morgade (un missile, una bombardata di sinistro sotto l’incrocio, imprendibile per Al Assuad), il 4-1 è di Depalma (Raffaele) ma c’è sempre lo zampino del laterale di Vigo che mira e crossa in area dove il pivot biancoverde deve solo spingere in rete col destro. Quinto gol in stagione, a conferma di un miglioramento oltre che di munizioni che arrivano più frequenti, soprattutto dalle corsie laterali. I secondi dieci minuti della ripresa non sono all’altezza dei primi, i padroni di casa alzano il piede dall’acceleratore, eccezion fatta per una conclusione di Rafinha deviata in corner da Al Assuad ed un tiro libero di Cutrignelli terminato a lato, e rischiano pochissimo, salvo un tentativo di Cavaliere fuori misura. Però la squadra resta compatta e, nonostante la Chaminade cerchi di rientrare in gara col quinto di movimento (Cavaliere), è il Giovinazzo C5 a chiudere i conti con Cutrignelli, mentre gli ospiti fissano il punteggio sul 5-2 con la rete a tempo scaduto di Cavaliere. Finisce così una gara molto corretta (appena due gialli) e che regala al club di Antonio Carlucci il secondo posto solitario della serie B, ad una sola lunghezza dalla battistrada Isernia C5.

A.S.D. G.S. Giovinazzo C5 – A.S.D. Polisportiva Chaminade Campobasso 5-2
A.S.D. G.S. Giovinazzo Calcio a 5: Di Capua,Catucci, Sardella, Morgade, Piscitelli A., Depalma R., Cutrignelli, Rafinha, De Palma M., De Liso, Grosso, Piscitelli G.. Allenatore: Chiereghin

A.S.D. Polisportiva Chaminade Campobasso: Al Assuad, Gianfelice, Ruscica, Marro, Pascale, Pescolla, Cavaliere, Pizzuto, Favalli, Di Camillo, Petrella, Oriente. Allenatore: Pizzuto

Arbitri: Massimo Tiberio (Teramo) e Andrea Di Vito (L’Aquila)

Reti: 7’ pt Pescolla, 11’ pt Piscitelli, 14’ pt De Palma M., 2’ st Morgade, 7’ st Depalma R., 18’ st Cutrignelli, 19’ st Cavaliere

Ammonizioni: Pizzuto e Favalli per giorno non regolamentare

Note: Spettatori 1.000 circa

Nicola Miccione
Ufficio Stampa G.S. Giovinazzo Calcio a 5