Live Match

Giovinazzo-Douglas, ufficiale il divorzio: “È stato un onore indossare questa maglia”

Giovinazzo-Douglas, ufficiale il divorzio: “È stato un onore indossare questa maglia”

Il divorzio era nell’aria. Ma ora è arrivata anche l’ufficialità. Le strade di Douglas Alvaralhão dos Santos e del Giovinazzo C5 si dividono, come conferma la stessa società in un comunicato. «Sono ai saluti – dice il brasiliano -. Dopo una sola stagione le nostre strade si dividono, ringrazio la società, con in testa il presidente Antonio Carlucci, lo staff tecnico, i miei compagni e i tifosi per l’affetto che mi hanno mostrato in tutti questi mesi». Il laterale destro e i vertici del club si sono confrontati: l’addio è stato pacifico ed a confermarlo è lo stesso atleta: «Tutto è accaduto in assoluta amicizia e serenità. Sono triste solo per non aver potuto completare, assieme ai miei compagni di squadra, la rincorsa al Futsal Capurso, ma l’ammissione in serie A2 – fa sapere l’atleta di Rio de Janeiro – m’ha strappato più di un sorriso: non si poteva agire diversamente al termine di una stagione già catastrofica per via del Covid-19, sarebbe stato un ulteriore danno per chi, come noi, non ha potuto concludere un campionato che chissà come sarebbe finito».  Infine, ancora vari ringraziamenti per il giocatore classe ’85 che prima di arrivare a Giovinazzo ha disputato le ultime due stagioni in Italia con il Carrè Chiuppano AV ed il Futsal Cobà, segnando e soprattutto fornendo assist eccezionali, la specialità della casa: «Grazie ancora alla società: è stata una stagione meravigliosa e un grande peccato non aver potuto coronare il nostro sogno sul campo. Grazie anche ai tifosi per avermi accolto in modo genuino, è stato un onore indossare questa maglia e un’emozione bellissima – conclude Alvaralhão dos Santos – far parte di un gruppo importante come questo». Nel ringraziarlo delle prestazioni offerte e della professionalità espressa, il Giovinazzo C5 augura all’atleta Douglas Alvaralhão dos Santos, un esempio di professionalità dentro e fuori il campo, le migliori fortune sotto il profilo umano e professionale. «Le nostre strade si separano – dice il direttore sportivo Gianni Lasorsa – ma siamo consapevoli di quanto abbia dato alla causa e delle sue straordinarie doti che, ne siamo certi, continuerà a mostrare nel futsal internazionale».