Giovinazzo, crocevia playoff. Masi: “Dobbiamo battere il Parete”

Giovinazzo, crocevia playoff. Masi: “Dobbiamo battere il Parete”

La sconfitta con l’Apulia Food è alle spalle e il campionato concede al Giovinazzo C5 la possibilità di rifarsi. Sabato pomeriggio, con fischio d’inizio fissato alle ore 16.00, al PalaPansini sarà di scena il Futsal Parete (i paretani, settimi, inseguono i giovinazzesi, sesti, ad una sola lunghezza, nda), in uno scontro importantissimo in chiave playoff.

MASI – I biancoverdi del tecnico Francesco Masi, che sarà costretto a rinunciare allo squalificato Morgade, vogliono vincere per riscattare il rovescio di Canosa e riprendere la corsa verso i playoff, distanti ben 5 punti. “L’ultima sconfitta – le parole del trainer giovinazzese – non ha fatto piacere a nessuno, ma la squadra non è affatto caduta nello sconforto, anche perché Canosa rappresenta sempre un campo difficile. Piuttosto la sconfitta che più ci ha fatto male è stata quella Salerno, con l’Alma”. Ma una sconfitta, a 120 minuti dall’ultima sirena del girone F di serie B, non può assolutamente cambiare la mentalità del Giovinazzo C5, che è a 5 punti dai playoff e che ha gli strumenti per rialzarsi: “Ma bisogna battere il Futsal Parete – avverte Masi -. Sappiamo che non sarà facile, indipendentemente dalle assenze, ma la squadra si è allenata bene ed ha voglia di fare punti. Ma ripeto pensiamo solo al Futsal Parete. Abbiamo fame e vogliamo i tre punti”. Sabato pomeriggio potrebbe essere la testa a fare la differenza. Perché quando non ci arrivi con le gambe, ci arrivi con la testa. “Contro il Futsal Parete dovremo dare il 110% per tentare di ridurre il gap da Lausdomini e Manfredonia C5. Ovviamente, per la corsa ai playoff, sono avvantaggiate proprio loro, che stanno davanti. Noi, dal canto nostro – conclude Masi -, dobbiamo fare il massimo in queste ultime tre partite e alla fine vedere cosa sarà successo”.