Giornata di sorprese e stravolgimenti: il commento

15-01-2017
Giornata di sorprese e stravolgimenti: il commento

Doveva essere una giornata transitoria, e invece non è stato niente di tutto questo. La prima sorpresa arriva subito dal girone A, dove l’Aosta – alla seconda sconfitta consecutiva dopo la coppa – cade per mano della L84, ora al comando. Si avvicina al secondo posto l’Asti, reduce dal successo con il Top Five. Il Lecco, nel girone B, invece non ha alcun problema con il Bellinzago.

Da una sorpresa all’altra: nel gruppo C cade la capolista Vicenza, sconfitta 8-7 in casa del Rotal Five Mezzolombardo. Nessuna delle pretendenti però approfitta di questo passo falso, perché il Carrè Chiuppano perde 3-2 con il Verona e il Real Arzignano pareggia con il Sacco San Giorgio. Sempre in Veneto, ma nel girone D, la Fenice Veneziamestre conquista tre punti preziosissimi nello scontro diretto con il Villorba e approfitta del ko della Luparense con il Flaminia.

La vittoria dei campioni d’Italia del Kaos Futsal ormai non fa più notizia (10-2 al Sant’Agata), mentre sorprende il 3-3 dell’Italservice Pesarofano contro il PGS Potenza Picena. In Toscana, la Poggibonsese batte 14-1 il Bulls San Giusto e mantiene a debita distanza Unione Livorno e Prato. Anche in Abruzzo cambia poco o niente, con Pescara, Montesilvano, Real Dem e Acqua&Sapone Unigross che mantengono la loro posizione.

Nel girone L, la B&A Sport Orte dilaga con la Ternana e vola a +4 dalla Lazio, battuta a domicilio dall’Olimpus Roma. Nell’altro girone laziale, la capolista Ferentino ne fa cinque al Gymnastic Fondi e respinge l’attacco della Cioli Cogianco, vittoriosa in scioltezza con la Virtus Fondi.

In Campania, Feldi Eboli sempre più su dopo il 7-2 all’Alma Salerno. Stravolgimenti in Puglia: ora al comando c’è anche il Cristian Barletta, che batte il Giovinazzo e lo aggancia in classifica; cadono Futsal Barletta e Futsal Bisceglie contro Manfredonia e Salinis. Non ha problemi invece il Block Stem Cisternino contro il Neapolis Futsal Club. Nel girone T, l’Avis Borussia Policoro pareggia con la Polisportiva Adelfia e fallisce la missione primo posto (la capolista Shaolin Soccer riposava). In Calabria, Cataforio sempre in testa dopo il 5-4 al Maestrelli. In Sicilia, la Lubrisol Regalbuto batte il Maritime Augusta e resta al comando, la Meta tiene il passo.