Gatti, solo graffi al servizio del Faventia: il laterale è stato anche a Ravenna

Gatti, solo graffi al servizio del Faventia: il laterale è stato anche a Ravenna

Il Faventia fa ancora spesa. Una spesa necessaria probabilmente per riequilibrare il conto dei trasferimenti che al netto delle entrate e uscite dall’inizio della finestra di mercato vedeva 6 uscite e appena 1 ingresso. Una situazione paradossale considerando la sfilza di infortuni occorsi ai giocatori manfredi che avevano obbligato il tecnico Simone Bottacini alla convocazione del redivivo Bezzi (che vive in Germania) per la partita con l’Imolese e di altri 4 giocatori a rotazione dall’U21 nelle successive partite di campionato e coppa.

Da qui la necessità di valutare attentamente l’ingresso in rosa di qualche innesto, “possibilmente mirato” come ha sempre sostenuto l’allenatore della squadra romagnola Simone Bottacini che in un periodo di emergenza tutto vorrebbe tranne che la rottura del delicato equilibrio dello spogliatoio, unica cosa che al momento ha consentito ai manfredi di ottenere 5 vittorie nelle ultime 5 partite.

Tra i numerosi contatti avuti nelle scorse settimane dal DS Filippo Merenda quello che per capacità, esperienza e ruolo ha convinto di più i vertici del Faventia è Luca Gatti, forte laterale difensivo classe 87 proveniente dal Ravenna C5 di cui ha inoltre indossato per diversi anni la fascia di capitano.

Un connubio di versatilità, affidabilità ed esperienza che consentirà al tecnico di avere qualche rotazione in più a disposizione per la restante parte della stagione.

Gatti, che verrà ufficialmente presentato questa sera nel corso della conferenza stampa, non sarà l’unico colpo che il Faventia metterà a segno; Oltre al ravennate infatti è previsto l’arrivo di almeno un altro elemento che possa risolvere definitivamente l’emergenza assenze.