Gara assurda. La Meta Catania Bricocity domina e gioca, ma vince il Real San Giuseppe

Gara assurda. La Meta Catania Bricocity domina e gioca, ma vince il Real San Giuseppe

Gara importante per dimostrare forza e prospettive. Forza e prospettiva mostrata dalla formazione rossazzurra nonostante il beffardo ed assurdo risultato finale. Una Meta Catania Bricocity che con coraggio e voglia nonostante la tripla emergenza, fuori Musumeci, Suton e Fabinho, affrontava con la solita personalità e carattere un Real San Giuseppe ringalluzzito nell’ultimo periodo nonostante lo stop contro Feldi Eboli. Sacrificio e sforzo in più, dove il concetto di squadra si esalta dinanzi alle difficoltà. Strategia della Meta Catania Bricocity perfetta, un elastico perfetto aggredendo la profondità nelle ripartenze e essenza di possesso e conclusione pallone tra i piedi. Purtroppo per i rossazzurri, Molitierno oggi era in stato di grazia, sfoderando nei primi minuti super parate a limitare una Meta Catania Bricocity scatenata. Dal possibile e giusto vantaggio etneo al gol del Real San Giuseppe incredibilmente beffardo. Tutto tremendamente ingiusto rispetto al dominio degli uomini di Samperi nelle occasioni da gol. Oggi però c’è un Josiko in più, immarcabile lo spagnolo rossazzurro, ed autore di un gol stupendo del pareggio. Si gioca ad una sola porta, con i rossazzurri a martellare Molitierno, ma ancora una volta Real San Giuseppe abile a sfruttare un’altra occasione riportando su, in maniera sorprendente, i padroni di casa. La Meta Catania Bricocity gioca, domina ma non riesce a sfruttare le occasioni, cosa contraria per Real San Giuseppe puntualmente spietato anche nel centrare il terzo gol con il più due per i padroni di casa in maniera assurda.

Gara intensa anche nella ripresa, con la Meta Catania Bricocity sempre sul pezzo e sempre nella metà campo avversaria. Josiko inventava sempre con situazioni da gol ma il pallone ancora ingrato non entrava a riaprire la gara. Ci provava anche Biagianti scaldando le mani di Molitierno, stesso discorso per Baisel, mentre Venancio salvava sulla linea un’altra occasione beffarda del Real San Giuseppe. Una ruota contraria per i rossazzurri con il quarto gol del Real San Giuseppe che trovava lo spazio giusto nell’area di Dovara. Gara assurda materializzata ancora con la clamorosa azione gol di Venancio mancata sfruttando il power play. Il finale è ancora tutto Meta Catania Bricocity con ancora Molitierno a parare tutto e con Venancio che non è riuscito a mettere dentro la seconda rete. La sirena punisce in maniera ingrata gli uomini di Samperi con un risultato assurdo ed ingrato. Adesso il rush finale, le ultime gare decisive dove Musumeci e compagni devono e possono dare tutto e soprattutto premiare il lavoro, le prestazioni e il rendimento di una formazione, quella rossazzurra, che ha ancora tanto da dare soprattutto con in campo tutti i suoi effettivi. Bisogna credere sempre di più.