Live Match

Futsal Futbol Cagliari, Podda tranquillo. “Sappiamo dove dobbiamo migliorare”

Futsal Futbol Cagliari, Podda tranquillo. “Sappiamo dove dobbiamo migliorare”
Pazza Futsal Futbol Cagliari. Gioca e diverte, sfiora il gol in svariate occasioni e lo trova due volte. Poi si fa rimontare e superare incredibilmente, ma all’ultimo respiro Piaz trova il tocco decisivo su tiro di Alan e pareggia i conti 3-3. È il film di un pomeriggio di straordinarie emozioni al PalaConi. Attori protagonisti la Futsal Futbol Cagliari e Savio in un match ricco di suspence. E se da un lato la Ffc mostra che sa brillare con la palla al piede e con un gran pressing, Savio non è da meno e sfodera le sue armi migliori: difesa arcigna e tattica vincente con il portiere di movimento. Alla fine il pari non scontenta nessuno per quello che si è visto in campo e la testa ora va alla prossima gara, nella trasferta contro Roma.
IL MATCH. La gara del PalaConi è bella già dalle battute iniziali e i tifosi sono subito chiamati ad applaudire almeno tre volte in due minuti. A farsi ammirare sono Barbarossa in due azioni da gol e poi Alan con un bolide dalla distanza, ma Apollonio gli nega l’esultanza. Il repertorio della Ffc è vario e ci stanno anche i pali. Sono due quelli colpiti nel primo tempio, entrambi con lo sfortunato Piaz soprattutto in occasione del secondo, quando il suo tiro si infrange sull’incrocio a portiere battuto. Tra i due legni si mette in mostra anche Setzu che si supera mettendo in angolo un tiro beffardo deviato dalla difesa. Ma nella ripresa il copione si inverte. Savio in contropiede fa vedere che sa essere pericolo e arrivano in serie tre pali. A beccarli sono Di Giuseppe, Stoccada e ancora più tardi Ramazio. Il sussulto scuote la Ffc che decide di ingranare la quinta. La sblocca Serpa al 9° bravo a piazzare all’angolino l’assist di Serginho da calcio piazzato. Poi il raddoppio lo sigla Barbarossa con un destro al volo, a due minuti dalla fine, ancora su azione da fermo. Ma il gol invece di stendere Savio rigenera Ramazio che decide di prendersi la squadra sulle spalle e approfittare di un calo di concentrazione rossoblu. Il numero 11 ospite va a segno tre volte, l’ultima a una manciata di secondi dalla fine. Ma la Ffc non muore mai e all’ultimo secondo Alan si inventa una serpentina e il tiro che Piaz appoggia in rete per un pari meritato ed emozionante.
MISTER PODDA – “Credo che il risultato complessivamente sia abbastanza giusto – dice a fine gara mister Diego Podda – loro hanno meritato perché ci hanno creduto, come anche noi che abbiamo avuto tante possibilità di vincerla. Ci sono alcune cose su cui dobbiamo lavorare ma è normale in questo periodo: sono sereno”. Bene anche per il mister la prestazione della squadra per gran parte del match. “Quella di oggiera una partita molto complicata, loro sono una buona squadra e hanno giocato bene. Noi potevamo fare meglio ma complessivamente siamo arrivati sul due a zero facendo quello che volevamo e fin lì non posso assolutamente lamentarmi – aggiunge Podda – non solo per il risultato ma anche perché abbiamo giocato una buona partita dove abbiamo subito poco, solo nel secondo tempo con qualche tiro da fuori dove loro hanno preso qualche palo, come d’altronde è capitato anche a noi”. Poi qualcosa è cambiato. “Dopo il due a zero loro hanno attaccato bene con il portiere di movimento e sapevamo che erano bravi e avremmo potuto fare meglio – continua – nei due minuti finali siamo passati dal due a zero al tre a due in situazioni particolari perché poco prima potevamo noi fare il terzo gol – conclude – alla fine il risultato va bene, sappiamo dove dobbiamo migliorare e continuiamo a lavorare per farlo”.