Live Match

Fuorigrotta, si ferma Turmena. Scolavino: “Le sconfitte aiutano a guardarsi negli occhi”

Fuorigrotta, si ferma Turmena. Scolavino: “Le sconfitte aiutano a guardarsi negli occhi”

Il Fuorigrotta torna in campo contro la Lazio nell’anticipo della 22esima giornata in programma domani alle 19.30 al Centro Sportivo Cercola. Con 14 punti di vantaggio su Italpol (una gara in meno) e Ciampino Anno Nuovi, domani, in caso di vittoria, sarà messa una seria ipoteca per la conquista matematica del secondo posto del girone B di serie A2, con 4 giornate poi da disputare. Ospiti che arrivano a Cercola in una situazione difficile di classifica, in piena lotta per evitare il play out. La sconfitta con il Real San Giuseppe ha chiuso definitivamente il discorso campionato per la promozione diretta in serie A, ma ci sono altri due obiettivi. Il primo, quello più vicino, è la Final Four di coppa Italia che, a meno di ultime decisioni in merito all’emergenza sanitaria, dovrebbe disputarsi regolarmente il 13 e 14 marzo. E tutte le attenzioni, a partire da giovedì, saranno rivolte là; poi c’è da chiudere la regular season con la stessa determinazione e con il miglior risultato possibile per assicurarsi il punteggio più alto da seconda ed un play off da testa di serie in ogni sfida, con la possibilità di giocare tutte le gare di ritorno davanti al pubblico amico.

TEGOLA – Purtroppo è arrivata una brutta notizia dall’infermeria dopo la gara di Nocera: l’affaticamento muscolare di Turmeno è risultato più serio del previsto e l’asso italo-brasiliano sarà costretto a due settimane di stop. Contro i ragazzi di Chilelli mancherà anche Grasso, fermato per un turno dal giudice sportivo.

UNIONE – Il direttore generale Pasquale Scolavino compatta il gruppo in questo momento particolare della stagione: “Le sconfitte aiutano a guardarsi negli occhi, capire gli errori e trovare gli stimoli giusti per rituffarsi in campo. Ed è quello che faremo, nonostante la fortuna non ci aiuti in questo periodo con lo stop forzato di Luis. Sappiamo quello che può dare la squadra e siamo pronti ad affrontare le prossime partite con la qualità che ci ha contraddistinto in tutto il campionato. Domani mi aspetto una gara di altissimo livello, soprattutto da chi avrà l’occasione di giocare e ha avuto poche chances fino ad ora come Duarte e Pires. La società ha deciso di allargare la rosa nel mercato di riparazione per questo motivo ed ora dobbiamo essere tutti uniti per la maglia”.

PRIMO POSTO – Intanto è arrivata la grande soddisfazione per la vittoria del campionato nel girone R della Under 19, con un turno d’anticipo. Le parole dei tecnici Nicola Ferri e Gigi D’Alicandro: “C’è soddisfazione, questi ragazzi hanno fatto davvero un eccellente percorso, ora ci dobbiamo subito concentrare sui play off. Con l’Under 17 è un lavoro in piena sintonia e stiamo formando prima di tutto il gruppo, i risultati arriveranno nel tempo”.