Fuorigrotta, secondo posto blindato: dopo il Cobà c’è il Real San Giuseppe

Fuorigrotta, secondo posto blindato: dopo il Cobà c’è il Real San Giuseppe

Il Futsal Fuorigrotta batte anche il Cobà e ormai consolida definitivamente il secondo posto con 14 punti di vantaggio sull’Italpol a 6 giornate dalla fine, in attesa del big-match di sabato prossimo sul campo del Real San Giuseppe. 

PRIMO TEMPO Subito Rubio calcia fuori al volo, tenta la replica Turmena. A 5’50” sull’asse De Simone-Imparato si sblocca il punteggio con il destro del numero 8 che vale l’1-0. Transizione e triangolo Jorginho-Milucci-Arillo, quest’ultimo si divora il raddoppio. Il time-out scuote il Cobà, ma Borsato non impensierisce Ganho e il numero uno biancoazzurro sbarra la strada prima a Basso e poi a Rubio. L’ex Meta Catania non trova poi lo specchio da ottima posizione, dall’altra parte Jorginho va alto sopra la traversa. Sgolastra impegna da punizione l’estremo difensore partenopeo, l’ex Aniene nuovamente a duellare con Juninho. A 34″ dal duplice fischio il tap-in di Fioretti vale l’1-1. Reazione immediata in girata di Grasso, il palo gli nega il goal. Compagini così al riposo sull’1-1.

SECONDO TEMPO Ripresa ed a 1’52” Bordignon fa 1-2 su un transizione viziata da un fallo su Perugino, che esce dal campo zoppicante. Imparato si divora il pari da metri zero. Turmena chiede fallo di mano in area, che l’arbitro non vede, non assegnando il rigore, poi la doppia girata targata Grasso e Jorginho trova l’opposizione del numero 19 di Campifioriti. Occasione per De Simone da posizione defilata, Ganho vola sulla punizione dell’autore del sorpasso. Turmena scheggia la traversa dalla sua metà campo. Proprio il laterale numero 17 propizia il 2-2 con una rimessa rapida e l’assist per Imparato che segna la sua doppietta personale a 10’49”. Ci pensa Jorginho a 13’48” con il tocco dolcissimo del 3-2. Eric rischia anche di calare il poker. Campifioriti lancia così Rubio come power play: Guga va di un soffio a lato, ma in transizione il duetto Jorginho-Grasso firma con l’argentino il 4-2 a 16’53”. Sgolastra timbra il palo in diagonale, ma lo stesso Eric ferma sulla linea l’ultima chance creata da Rubio. Il sesto fallo ospite manda Turmena dalla lunetta dei dieci metri per il 5-2 definitivo.

L’intervista di Mario Imparato

Gli highlights del match