Flaminia, primo ko stagionale: vince il Maracanà

Flaminia, primo ko stagionale: vince il Maracanà

Il trend positivo di vittorie si ferma a quota cinque per le ragazze di Imbriani, che impattano nel derby marchigiano con il Maracanà in una gara ostica che si conclude con un povero 1-0. Prima di ogni aspetto tecnico, c’è però da sottolineare l’impegno della Flaminia che, oltre ad uno striscione in campo che recita “Tremiamo ma… non molliamo. Forza Marche”, si è impegnata a raccogliere fondi in tutte le partite casalinghe per poi destinare l’intero ricavato alle persone coinvolte dal terribile sisma. Per ciò che concerne la gara, invece, da segnalare una buona partenza per entrambi i quintetti che lasciava presagire ad una gara scoppiettante. La Flaminia prova a passare prima con capitan Berti, che tenta di impensierire l’estremo difensore avversario con una conclusione da fuori, poi con Fatica, Bonito e Giovannelli, non trovando però la strada del gol. Il Maracanà risponde, costruendo con attenzione occasioni pericolose, come l’1vs1 condotto da Rogani ma smorzato con i tempi giusti da Faccani e la conclusione da lontano di Giuva, che non fa male alla difesa fanese. Il secondo tempo si apre con le biancoazzurre in avanti con Giovannelli prima, e Borgogelli poi, a due passi dal gol. Al 5′ della ripresa è ancora la Flaminia a sfiorare il vantaggio con Berti, che però trova un’attentissima Fermani. Due minuti più tardi, Bonito viene anticipata a due passi dalla porta su azione di corner. La replica del Maracanà non si fa attendere e l’occasione di Marani è ghiotta, ma è brava Faccani a dire di no. Gli interventi a oltranza di Faccani e Fermani mantengono la partita sul filo dell’equilibrio, che viene meno solo al 23′ della ripresa per via di un intervento sfortunato di Berdini, che devia in rete il pallone che vale il vantaggio per il Maracanà. La gara non regalerà grossi sussulti fino al triplice fischio finale, che sancisce uno stop al treno di vittorie delle squadra di Imbriani, che dunque resta a quota 15 punti ma comunque in testa alla classifica.