Live Match

Flaminia, il sogno Final Eight si spezza nei quarti: marchigiane k.o. con la Rambla

Flaminia, il sogno Final Eight si spezza nei quarti: marchigiane k.o. con la Rambla

Un’esperienza fantastica che arricchisce ancora di più il calibro di questa pazza stagione biancoazzurra. È questo il pensiero che permea la mente di dirigenti, staff e giocatrici, che anche in quel di Lamezia, in occasione delle Final Eight di Coppa Italia, non hanno affatto mal figurato, rischiando l’impresa di riagguantare la gara contro la Rambla in extremis. Seguendo un ordine cronologico: la voglia di mettersi in mostra, in un palcoscenico di assoluto prestigio, superava di gran lunga le fatiche di un’estenuante trasferta. Poi il campo e il destino proiettano, di nuovo, una di fronte all’altra le principali protagoniste del Girone A del Campionato: Rambla e Flaminia Fano. Le bluamaranto partono meglio e danno l’impressione di voler annientare il match in un sol boccone: al 3’ Ghigliordini, al 5’ Vanfretti, e al 7’ Bompan scuotono gli animi fanesi per un incredibile 3-0 “pronti-via!”. Imbriani prova a farsi sentire, Giovanelli recepisce e in pochi secondi riapre le sorti della gara accorciando le distanze. È ancora un’ispiratissima Giovanelli ad andare in rete, rimandando alla seconda metà di gioco la battaglia per il passaggio del turno. La Flaminia tenta il tutto per tutto, si gioca la carta del portiere in movimento ma la Rambla è brava a chiudere tutti gli spazi. In una pazza gara non poteva mancare anche l’ultimo colpo di scena: all’ultimo secondo i sogni di capitan Berti&Co. s’infrangono sul palo clamoroso colpito da Valentina Falcioni. Resta comunque la soddisfazione in casa Flaminia Fano per aver giocato una grandissima partita in uno scenario così prestigioso, che va ad unirsi all’incredibile rammarico di aver giocato i primi 7 minuti totalmente in balia della Rambla.

Il ringraziamento della società e di tutti gli addetti ai lavori vanno a chi ha seguito la gara in diretta streaming e a tutti coloro che hanno sostenuto la squadra a tanti chilometri di distanza.