#FinalEightSerieB, ancora voi: Virtus Aniene 3Z-Petrarca, la finale di Padova su Sportitalia

30-03-2018
#FinalEightSerieB, ancora voi: Virtus Aniene 3Z-Petrarca, la finale di Padova su Sportitalia

Anno nuovo, vita vecchia. Si erano già incontrate nella passata stagione, nella finale della Coppa Italia di Serie C, fase nazionale. Accade di nuovo, stavolta nel futsal che conta, addirittura in televisione, con la diretta su Sportitalia (ore 18.45). Sarà Virtus Aniene 3Z-Petrarca Padova l’atto conclusivo della ventesima edizione della corsa alla coccarda tricolore cadetta. Che dal 2008-09 è passata dalla Final Four, alla Final Eight. I virtussini sconfiggono il Real Cornaredo, i padroni di casa patavini eliminano, ai tiri di rigore, la grande sorpresa: il Futsal Cobà.

REAL CORNAREDO-VIRTUS ANIENE 3Z 2-6 (2-3 p.t.)
Più forti delle pesanti assenze. Nonostante le defezioni di Mirko Medici e bomber Sanna (37 reti nel girone E cadetto), l’Aniene 3Z mantiene fede al pronostico favorevole e sconfigge 6-2 il Real Cornaredo, alla sua prima semi fra i cadetti. Primo tempo piacevole e divertente. Il Cornaredo tira di più in porta, la Virtus Aniene 3Z segna. Ci pensa la “meglio gioventù”: Dario Filipponi, classe 2000, trasforma in rete un assist di Guerra, sbloccando il risultato. La replica meneghina è affidata a Fadda, ma Blasimme salva il pari. Gol mancato, gol subito: un altro talento dell’Aniene 3Z, Colocci (classe ’96) batte ancora Vavassori. Il Real di Fracci, però, impiega 3’20” per rimettere tutto in discussione: Fadda beffa Blasimme con una conclusione non trattenuta dal portiere virtussino, Scandaliato piega le mani al portiere dell’Aniene 3Z. Baldelli va, comunque, all’intervallo in vantaggio: s’accende ancora Guerra (il migliore dei suoi), la provvidenziale imbucata del venezuelano si trasforma in un assist per Milani, abile a realizzare il 3-2. Già, Milani: è proprio l’esperto virtussino a ripetersi a metà ripresa, dopo una grande giocata di Beto in parallela. Il Cornaredo non ne ha più: sugli sviluppi di una palla inattiva, non viene seguito Beto (ben imbeccato da Milani), che chiude anzitempo l’incontro. Dario Filipponi realizza la sua prima doppietta in una Final Eight e fissa il punteggio sul definitivo 6-2.

FUTSAL COBÀ-PETRARCA PADOVA 3-5 d.t.r. (1-1 p.t., 2-2 s.t.)
Il “dejavù” con la Virtus Aniene ci sarà. Ma fatica il Petrarca Padova, che deve passare per le forche caudine dei tiri di rigore per domare un grandissimo Futsal Cobà. Avvio choc alla Gozzano. Dopo 64″, una letale ripartenza innescata da Sgolastra viene concretizzata da Lamedica, al suo secondo centro in F8. Il Petrarca – senza Arnaldo e Terenzi – in avvio soffre la pressione degli Sharks, soprattutto quando in campo c’è Vini Mazoni, uno dei migliori del Cobà. Per fortuna dei patavini c’è super Chinchio a negare il raddoppio all’ex Cogianco. Gara maschia: Basso viene ammonito per simulazione, Foglia sbuccia di destro il pallone del possibile pareggio, la squadra di Giampaolo conquista campo con il passare dei minuti. Il predominio territoriale dei padroni di casa diventa assedio, anche perché Campifioriti punta sulla difesa bassa per poter avere più spazio nelle ripartenze: un destro di Cleber viene salvato da Moretti, che si ripete deviando in corner. Sugli sviluppi dell’angolo, arriva il pari, proprio con capitan Cleber, con una sassata da due passi. Petrarca un po’ troppo impreciso nella ripresa, ma pur sempre pericoloso con un palo esterno colpito da Basso. Il Cobà quando può, riparte e con Siviero impegna severamente Chinchio. Ci vuole un episodio per rompere una gara bloccata. Arriva a 6’27”: un tiro di Digao colpisce il braccio di Vitale, per i direttori di gara è calcio di rigore, dal dischetto si presenta Maina. Che batte l’ottimo Moretti, ballando la Ruso-dance. Ma il Cobà non muore mai, s’aggrappa all’Astro-gol Sgolastra. Che con una conclusione potente e imparabile per Chinchio, firma il 2-2. Finale di gara thrilling: a meno di 3′ dal termine i marchigiani terminano il bonus falli, Moretti si supera su Maina, Campifioriti mette il portiere di movimento. Il risultato non cambia, per la terza volta in F8, una partita si decide ai rigori: Foglia segna, Chinchio ipnotizza Siviero con la punta del piede, Cleber trafigge Moretti, imitato da Vini Mazoni con Chinchio, Maina la mette dentro e porta in finale il Petrarca. Al Cobà non restano che gli applausi, quelli non glieli toglie nessuno.

 

FINAL EIGHT COPPA ITALIA SERIE B
QUARTI DI FINALE – GIOVEDÌ 29 MARZO (diretta tv su Canale 155, diretta streaming sulla pagina Facebook della Divisione)
1) GIOVINAZZO-REAL CORNAREDO 2-3
2) VIRTUS ANIENE 3Z-RASULO EDILIZIA BERNALDA 4-2 d.t.r.
4) FUTSAL COBÀ-REAL ROGIT 4-3 d.t.r.
3) CDM FUTSAL GENOVA-PETRARCA PADOVA 2-5

SEMIFINALI – VENERDÌ 30 MARZO (diretta tv su Canale 155, diretta streaming sulla pagina Facebook della Divisione)
X) REAL CORNAREDO-VIRTUS ANIENE 3Z 2-6
Y) FUTSAL COBÀ-PETRARCA PADOVA 3-5 d.t.r.

FINALE – SABATO 31 MARZO (diretta tv su Sportitalia)
VIRTUS ANIENE 3Z-PETRARCA PADOVA ore 18.45
ARBITRI: Adriano Sodano (Bologna), Massimo Seminara (Palermo), Andrea Colombo (Modena) CRONO: Andrea Dalla Costa (Schio)

 

ALBO D’ORO
1998-99 Arzignano, 1999-00 Perugia, 2000-01 Luparense, 2001-02 Matera, 2002-03 Giemme Reggio Emilia, 2003-04 Bisceglie, 2004-05 Pro Scicli, 2005-06 Canottieri Belluno, 2006-07 Città di Gragnano, 2007-08 Salumi Reca Polignano, 2008-09 BiTecnology Reggiana, 2009-10 Cogianco Genzano, 2010-11 Canottierilazio Futsal, 2011-12 Lc Poker X Martina 2012-13 Paolo Agus, 2013-14 Città di Montesilvano, 2014-15 Block Stem Cisternino, 2015-2016 Odissea 2000, 2016-17 Maritime Futsal Augusta, 2017-18