Final Four, Serie A2 Femminile: le dichiarazioni delle protagoniste

Final Four, Serie A2 Femminile: le dichiarazioni delle protagoniste

Brandolini porta in finale il Pelletterie ed estromette il Foligno, Moreira e Vecchione fanno volare l’Irpinia battendo una Vip già in A. Le voci di tutte le protagoniste, al termine delle semifinali di Coppa Italia Femminile disputate al PalaErcole di Policoro.

PELLETTERIE-ATLETICO FOLIGNO 1-0 (1-0 p.t.)

Pamela Presto, allenatrice Pelletterie, per Futsal TV: “Partita difficile, ho cercato di ruotare tutte le giocatrici per farle respirare, inserire il portiere di movimento in fase difensivo è nato anche da questo. Sulla finale non mi sbilancio, faccio l’in bocca al lupo a Irpinia e Vip, ora cerchiamo di recuperare le energie”.

Ilaria Santoni, allenatrice Atletico Foligno, per Futsal TV: “Ero soddisfatta delle mie già dagli spogliatoi, il percorso è stato comunque bellissimo. La scelta di non provare il portiere di movimento? Ho visto troppa stanchezza, troppi errori. Ora testa al campionato più che mai. Bello vedere due mister donna in semifinale, significa che stiamo lavorando bene all’interno del movimento”.

PSB IRPINIA-VIP TOMBOLO 5-3 (2-1 p.t.)

Luigi Battistone, allenatore PSB Irpinia, per Futsal TV: “Ogni tecnico deve conoscere e sfruttare le qualità della propria squadra. Moreira e Vecchione giocatrici di grandissima qualità, ma dietro c’è una squadra intera che fa tanto lavoro sporco. Molto soddisfatto della gara. Ho guardato il Pelletterie per passione, non per studio: domani vedremo”.

Luigi Zanetti, allenatore Vip Tombolo, per Futsal TV: “E’ stata più che altro una questione di approccio, non di appagamento per il percorso fatto. Ci sono giocatrici più pronte di altre anche per mentalità, c’è disequilibrio. Rammaricati, ma da qui ripartiremo per organizzarci meglio”.