Final Eight B, Benevento-Eur e Lecco-Aquile Molfetta le semifinali

Final Eight B, Benevento-Eur e Lecco-Aquile Molfetta le semifinali

Saranno Benevento-Eur Massimo e Lecco-Aquile Molfetta le semifinali della Final Eight di Serie B. Nella giornata inaugurale di Porto San Giorgio, i giallorossi rifilano un secco poker allo Sporting Altamarca e raggiungono i capitolini, qualificati senza giocare in virtù della rinuncia alla partecipazione del Catanzaro. Gli altri due quarti del PalaSavelli sorridono alla formazione di Parrilla, abile nel rimontare il Modena Cavezzo, e ai pugliesi di Rutigliani, che eliminano il CUS Ancona.

SPORTING ALTAMARCA-BENEVENTO 0-4 (0-1 p.t.)

Il primo quarto si apre nel segno dell’equilibrio: due conclusioni dalla media distanza di Ouddach spaventano Ranieri, la risposta del Benevento è nel destro a lato di Botta e nel mancino alto di Volonnino. Il numero 17 dà qualità alla manovra della squadra di Oliva e impegna Miraglia al termine di un’iniziativa personale. L’estremo difensore, due volte campione d’Italia con la Marca, sale spesso per orchestrare il 5vs4, ma i giallorossi non concedono spazi. Stigliano sfiora il vantaggio col sinistro dopo una bella giocata su Baron, sul fronte opposto il palo dice di no a Coppe. Il match si sblocca a 54’’ dalla sirena: Botta vede Miraglia fuori dallo specchio e lo sorprende con un pallonetto che bacia la traversa ed entra in porta, all’intervallo è 1-0 Benevento. In avvio di ripresa pericoloso Ouddach, ma i campani colpiscono ancora, allo scoccare del 4’: Botta imbuca per Galletto, che si gira e traccia un diagonale rasoterra imprendibile per Miraglia. L’Altamarca accelera, Ranieri ha un bel riflesso su Baron in due circostanze differenti. Il numero 1 fa un altro miracolo su Halimi. Miraglia avanza stabilmente da portiere di movimento, Stigliano e Galletto sprecano in contropiede, ma il tris è nell’aria: lo firma lo stesso Galletto dalla sua metà campo, diciotto secondi più tardi il rosso diretto a Halimi fa calare virtualmente il sipario sul match. Volonnino mette la ciliegina sulla torta: suolata su Miraglia e 4-0. Benevento in semifinale.

MODENA CAVEZZO-LECCO 1-3 (1-1 p.t.) 

Una punizione alta di Gallinica è il primo squillo del secondo quarto, che inizia su ritmi alti. Modena Cavezzo pericoloso con Guerra, ma con tre falli sul groppone nei tre minuti iniziali. Il vantaggio emiliano arriva su una palla inattiva: rimessa laterale di Guerra per Barbieri, il cui destro dai 10 metri fulmina Di Tomaso. La squadra di Checa spende il bonus dopo 8’30’’, Hartingh prende in mano i suoi e sfiora il pari con una conclusione dalla distanza. Il sinistro di Castillo e il tentativo di lob di Rapacchietta animano i due fronti d’attacco. Di Carlo commette la sesta infrazione del Modena Cavezzo, il perfetto tiro libero di Gallinica vale l’1-1. Sugli sviluppi di un angolo, Di Tomaso dice di no a Barbieri, si va al riposo con lo score in equilibrio. In avvio di ripresa, il Modena Cavezzo va a un passo dal nuovo vantaggio: Guerra innesca Alessio Cellurale, la bordata del numero 11 si stampa sulla traversa. Il Lecco la ribalta al settimo: sopraffina protezione del pallone di Ozeas e tacco per Hartingh, la puntata col mancino del classe ’95 sorprende Latino. Il Modena Cavezzo non ci sta: Nicolò Cellurale imita, suo malgrado, il gemello, colpendo un’altra traversa, Guerra va vicino al pari con uno scavetto. Checa sceglie Amarante portiere di movimento per gli ultimi 4’: è proprio lui a divorarsi il 2-2 prima del palo di Hartingh, poi Iacobuzio sfrutta l’errore di Rapacchietta e fa 3-1. Il punteggio non cambia più, il Lecco vola in semifinale.

CUS ANCONA-AQUILE MOLFETTA 2-4 (1-2 p.t.)

I pugliesi partono bene, Reyno si rende pericoloso due volte: prima non inquadra lo specchio con un insidioso mancino dalla corsia, poi si fa ipnotizzare dall’uscita di Mazzarini sul lancio illuminante di Ortiz. Al quarto le Aquile passano grazie a uno schema da calcio d’angolo: l’universale spagnolo premia il movimento di Dell’Olio, che griffa l’1-0 con un destro potente e preciso. La reazione del CUS c’è: Palfreeman, faro dei marchigiani, scalda le mani a Lopopolo, Le Aquile, però, hanno tanta qualità, e si vede: lo strappo di Dell’Olio libera Reyno, che salta di suola Mazzarini e centra il bersaglio grosso. Nel momento migliore del team di Rutigliani, il CUS accorcia le distanze: rimessa laterale per Alessandro Benigni, che tiene a distanza Di Benedetto, si gira in area e batte Lopopolo incrociando col sinistro. La traversa nega il pari a Bartolucci, si torna negli spogliatoi sul 2-1. Il rientro in campo è una doccia fredda per il CUS: Ortiz ristabilisce il doppio vantaggio dopo 42’’ con un rasoterra che beffa Mazzarini, un minuto e due secondi più tardi Murolo va via in banda e fa 4-1 con una bordata mancina che termina sotto l’incrocio. L’inerzia è tutta dalle parte delle Aquile, Dibenedetto colpisce la traversa in transizione. Taurisano si divora il possibile -2, che arriva con Lamberti, bravo a farsi trovare pronto sul secondo palo per spingere in rete l’assist di Alessandro Benigni. La squadra di Battistini ci crede: Lamberti chiama alla spaccata Lopopolo, che evita un finale thrilling. Le Aquile volano in semifinale, CUS fuori a testa alta.

 

FINAL EIGHT COPPA ITALIA SERIE B
PALASAVELLI – PORTO SAN GIORGIO

QUARTI DI FINALE – VENERDÌ 30 APRILE *
1) SPORTING ALTAMARCA-BENEVENTO 0-4
3) MODENA CAVEZZO-LECCO 1-3
4) CUS ANCONA-AQUILE MOLFETTA 2-4

SEMIFINALI – SABATO 1 MAGGIO *
X) BENEVENTO-EUR MASSIMO** ore 14
Y) LECCO-AQUILE MOLFETTA ore 20

FINALE – DOMENICA 2 MAGGIO *
VINCENTE X-VINCENTE Y ore 18

* diretta PMGSport Futsal
** qualificata di diritto in semifinale in virtù della rinuncia alla partecipazione del Catanzaro

CLASSIFICA MARCATORI FINAL EIGHT SERIE B
2 RETI: Galletto (Benevento)
1 RETE: Botta (Benevento), Volonnino (Benevento), Barbieri (Modena Cavezzo), Gallinica (Lecco), Hartingh (Lecco), Iacobuzio (Lecco), Dell’Olio (Aquile Molfetta), Reyno (Aquile Molfetta), Ortiz (Aquile Molfetta), Murolo (Aquile Molfetta), A. Benigni (CUS Ancona), Lamberti (CUS Ancona)

ALBO D’ORO COPPA ITALIA SERIE B
1998/1999
Arzignano, 1999/2000 Perugia, 2000/2001 Luparense, 2001/2002 Matera, 2002/2003 Giemme Reggio Emilia, 2003/2004 Bisceglie, 2004/2005 Pro Scicli, 2005/2006Canottieri Belluno, 2006/2007 Città di Gragnano, 2007/2008 Salumi Reca Polignano, 2008/2009 BiTecnology Reggiana, 2009/2010 Cogianco Genzano, 2010/2011Canottierilazio Futsal, 2011/2012 Lc Poker X Martina, 2012/13 Paolo Agus, 2013/2014Città di Montesilvano, 2014/2015 Block Stem Cisternino, 2015/2016 Odissea 2000, 2016/2017 Maritime Futsal Augusta, 2017/2018 Petrarca Padova, 2018/2019 Real San Giuseppe, 2019/2020 non assegnata