Live Match

Final Eight, quarti di Serie B: le dichiarazioni dei protagonisti

31-03-2022
Final Eight, quarti di Serie B: le dichiarazioni dei protagonisti

Sporting Hornets e Montesicuro Tre Colli di rigore, Futsal Cesena e Itria con un tris a testa. Le semifinaliste festeggiano al PalaErcole di Policoro, mentre Domus Bresso, Città di Palermo, Junior Domitia e Pordenone escono a testa alta dalla Final Eight di Serie B. Le voci dei protagonisti.

SPORTING HORNETS-DOMUS BRESSO 10-8 d.t.r. (0-0 p.t., 6-6 s.t.)

Alessio Medici, allenatore Sporting Hornets, per Futsal TV: “Sul 2-0 contro ho chiamato il time out e ho detto alla squadra che avremmo portato casa la partita usando la testa. Sul portiere di movimento ci contiamo tanto, bravi a crederci fino alla fine. Ora festeggiamo qualche minuto nello spogliatoio, poi stacchiamo. Alla gara di domani, penseremo domani”.

Massimiliano Santini, allenatore Domus Bresso, per Futsal TV: “Primo tempo controllato, secondo più intenso. Essere stati raggiunti a 7″ dalla fine lascia tanta amarezza, ma ho fatto i complimenti alla mia squadra perché tenere il campo con personalità è stato motivo di orgoglio. Portiamo a casa tutto quel che c’è di positivo: la sconfitta rimarrà come insegnamento. Se non vinciamo, impariamo”.

FUTSAL CESENA-CITTÀ DI PALERMO 3-1 (2-0 p.t.)

Roberto Osimani, allenatore Futsal Cesena, per Futsal TV: “Gara tra due squadre che hanno difeso bene, con il merito da parte nostra di aver chiuso l’intervallo con due reti di vantaggio. Contentissimi di aver superato il turno alla prima esperienza, domani cercheremo di far bene, sapendo che troveremo davanti una squadra molto competitiva”.

Marco Cappello, allenatore Città di Palermo, per Futsal TV: “Peccato per la superiorità numerica non sfruttata nel finale, ma se qualcosa non esce è anche merito degli avversari. Solo complimenti perché ci abbiamo messo il cuore. Erano 13 anni che una siciliana non si qualificava alla Final Eight, siamo felici di esserci stati e di aver portato fin qui il nome della Città di Palermo”.

MONTESICURO TRE COLLI-GG TEAM WEAR JUNIOR DOMITIA 5-4 d.t.r. (0-0 p.t., 1-1 s.t.)

Alejandro Perez, allenatore Montesicuro Tre Colli, per Futsal TV: “La prima è la più dura e anche la più importante, perciò siamo felici di averla superata. Testa a domani, aspettando la nostra avversaria. È una competizione difficile, se vuoi arrivare in fondo devi vincere, quindi andiamo avanti. A volte siamo stati un po’ frettolosi, ma nel complesso è stata una grande partita”.

Luigi Bernardo, allenatore Junior Domitia, per Futsal TV: “I rigori sono una lotteria, perdere così lascia sempre tanta amarezza ma nulla toglie al percorso straordinario fatto fino a questo momento. Ci rituffiamo subito in campionato, felici di aver rappresentato la Campania: penso e spero di aver onorato al massimo l’impegno”.

PORDENONE-ITRIA 0-3 (0-0 p.t.)

Marko Hrvatin, allenatore Pordenone, per Futsal TV: “Abbiamo giocato a viso aperto, ma sapevamo che il primo gol avrebbe condizionato. Difficile analizzare adesso, abbiamo avuto le nostre occasioni, ma complimenti all’Itria meritatamente in semifinale. Guardiamo al campionato e alla promozione da conquistare: dobbiamo subito tornare ad esserci con la testa”.

Bruno Da Silva, player-manager Itria, per Futsal TV: “Si è vista una bellissima gara da entrambe le parti e sono contento perché abbiamo dimostrato il nostro valore. Oggi ero assente per squalifica e avevo chiesto alla squadra il favore di arrivare in semifinale: il regalo è stato fatto, ora tocca a me dare il mio contributo. Abbiamo poco tempo, ma ci prepareremo al meglio”.