FF Cagliari, Podda e l’insidia Savio: “Siamo preparati alle difficoltà”

FF Cagliari, Podda e l’insidia Savio: “Siamo preparati alle difficoltà”
FF Cagliari a grandi passi verso la quindicesima giornata di campionato. E sarà un’altra sfida dalle sicure emozioni. Perché contro Savio (sabato a Roma, calcio d’inizio ore 15.30) i rossoblu sanno di doversi aspettare una partita difficile e ricca di spunti tecnici e tattici, nella quale sarà decisivo l’atteggiamento e non sbagliare i dettagli. Ed è su questi che per tutta la settimana di allenamenti, mister Diego Podda ha lavorato con lo staff e i ragazzi. Savio è insidiosa ed è l’unica squadra uscita fin ora indenne dal PalaConi dove su sette gare, per i rossoblu, sono arrivate sei vittorie e un pari. Proprio quello dell’andata (3-3) contro i laziali. Ecco che allora servirà un’altra gara di grande attenzione, quella che ha permesso alla FF Cagliari di restare in scia alla prima posizione, oggi e sabato, mai così vicina. Perché la quindicesima di campionato regalerà anche lo scontro diretto tra la prima, Italpol, e la seconda, Active Network. Un’occasione in più per i rossoblu di tentare un possibile sorpasso a entrambe. Ma prima ci sarà da vincere sul campo e la sfida non è certo semplice. Lo sanno i ragazzi, lo sa ancora di più mister Diego Podda.
Diego, come sta il gruppo?
“I ragazzi stanno bene. Ci siamo allenati tutta la settimana pensando solo alla gara di sabato cercando di curare i dettagli di un match che sarà difficile. Stiamo lavorando partita dopo partita senza fare calcoli a media scadenza. E così siamo concentrati sul Savio”.
Che è squadra ostica.
“Gli avversari si sono conquistati chances di playoff e arrivano alla gara in un buon momento di forma. Sono carichi e con una motivazione in più. Nel girone di ritorno ognuno deve raggiungere i suoi obiettivi e ha delle motivazioni ancora maggiori. Questo è un carico in più alla pericolosità degli avversari. Lo sappiamo bene avendo pareggiato in casa dopo una partita molto complicata e dove hanno dimostrato di avere le loro qualità: tutto questo, quindi, non ci deve sorprendere”.
E la squadra ha sempre dimostrato di essere pronta.
“Siamo preparati alle difficoltà e lo dovremmo essere ancora di più sabato per giocarci al meglio la nostra partita. Fin ora ho sempre avuto riscontri positivi dalle partite fatte. I ragazzi le hanno affrontate con il giusto atteggiamento. Da questo punto di vista la nostra è una squadra che ha un alto senso di responsabilità e di questo siamo molto orgogliosi. Poi ci possono essere partite nelle quali possiamo essere più o meno brillanti, ma siamo stati abbastanza bravi e vogliamo continuare a esserlo”.
Ancor di più servirà dimostrarlo sabato?
“Ci dobbiamo sempre presentare con l’atteggiamento giusto, in modo da essere nelle condizioni di gestire al meglio i vari momenti delle partite. Ancora una volta sabato sarà necessario tutto questo perché non sarà una gara semplice e avrà diverse situazioni su cui dovremmo farci trovare pronti. Ma questo è nella normalità. Partite facili in questo girone non ce ne sono. E quello di ritorno diventa ulteriormente complicato”.
In quello che forse è il girone più duro.
“Si, è un campionato che sapevamo essere il più difficile e lo sta confermando. I valori tecnici e tattici sono elevati e non potremmo permetterci distrazioni perché ogni partita in questo torneo è fondamentale. Sabato affrontiamo la sesta in classifica che sta cercando di entrare nella lotta playoff. Ha dimostrato di poter essere molto insidiosa. Poi le prime due giocheranno nello scontro diretto e qualcuna dovrà per forza lasciare qualche punto. Ma c’è anche Pomezia, ferma da una settimana, e sarà carica per rientrare nel discorso di vertice. Come si vede è un momento importante della stagione in un campionato duro e di qualità”.