Live Match

FF Cagliari, partenza lanciata. Podda: “Così si devono condurre le partite”

FF Cagliari, partenza lanciata. Podda: “Così si devono condurre le partite”

FF Cagliari buona la prima. Il PalaConi e i tifosi rossoblu riabbracciano in casa la FFC e i ragazzi rispondono con la prima vittoria in campionato, 9-1 contro Ossi. Nel pomeriggio della seconda giornata di campionato la FF Cagliari cancella la prova opaca dell’esordio e senza sbavature si porta a casa i tre punti. In gol vanno Loch, Hurtado e Alan (doppietta per loro), Piaz, Serpa e Ennas. Un risultato frutto del lavoro costante di tutto il gruppo e staff a partire dall’analisi del pareggio della prima giornata.

L’ANALISI DEL MATCH. “Oggi il piglio della squadra è stato diverso rispetto a quello di una settimana fa – dice mister Diego Podda al termine del match – avevamo detto ai ragazzi di non dimenticarsi della prestazione opaca dell’esordio perché se non riusciamo a dare il massimo dobbiamo capire che cosa non ha funzionato. Così in settimana abbiamo lavorato per superare gli errori commessi continuando sulla falsa riga che ci contraddistingue dal 26 agosto a oggi – dice Podda – è stata una buona partita per il risultato, le occasioni, il gioco e per il pubblico che ci ha seguito. Speriamo di averli convinti e di farlo ancora”. Un risultato frutto anche delle situazioni di gioco. “Sapevamo che il lavoro difensivo ci avrebbe permesso di produrre attacchi efficaci e così è stato – spiega il mister – la grande intensità che abbiamo avuto in fase difensiva oltre a permetterci di recuperare subito la palla ha aumentato le possibilità di creare occasioni da gol. Questo deve essere il nostro modo di condurre le partite”.

IL GRUPPO. Anche oggi grande rotazione in tutto il gruppo. “A parte lo spazio che i giocatori si meritano per l’impegno che danno in allenamento vogliamo dare credito a tutti – aggiunge Podda – ho fiducia in tutti ragazzi e voglio che ci sia partecipazione attiva di tutti. Poi saranno loro a dimostrare sul campo che le mie scelte sono giuste, perché a parte questo primo periodo, in futuro sarà premiato solo chi se lo merita – conclude Podda – in ogni caso credo che la rosa sia composta da ottimi giocatori, a partire proprio dai più giovani”.