Ferrante doma la Vis Gubbio: CUS Molise, tre punti d’oro per i playoff

Ferrante doma la Vis Gubbio: CUS Molise, tre punti d’oro per i playoff

Un immenso Circolo La Nebbia Cus Molise si aggiudica una sfida chiave in ottica playoff battendo il Gubbio al Palaunimol al termine di una sfida vietata ai deboli di cuore che ha visto la formazione di Sanginario brindare all’ultimo respiro. E’ stata la vittoria del gruppo, la vittoria di una squadra capace di soffrire e ripartire, di una squadra che ha avuto in Everton e Ferrante i suoi assi di giornata. Il primo ha illuminato la scena con giocate di grande qualità e ha realizzato una doppietta; il secondo nonostante i tanti interventi pesanti ricevuti dalla difesa avversaria, si è rivelato motorino inesauribile e cecchino infallibile. Detto questo non si può non rimarcare la grandissima prova di carattere di tutta la formazione campobassana che ha conquistato tre punti d’oro per la classifica e per il morale.

PRIMO TEMPO Pronti via ed è subito Circolo La Nebbia Cus Molise. Capitan Di Stefano indovina l’angolino dalla distanza e Beltrami è battuto. Non è un caso che sia stato il capitano ad aprire l’altalena del gol al Palaunimol. La Vis Gubbio accusa il colpo ed è costretta ad incassare la rete del raddoppio locale poco più tardi. Ferrante, caparbio lotta e recupera palla, resiste ad un fallo e serve Everton che dalla distanza gonfia ancora la rete con una conclusione di rara bellezza e precisione. La sfida sembra indirizzata nel migliore dei modi per i padroni di casa ma il Gubbio non molla un centimetro. Kocic prima e Casoli poi saggiano i riflessi di Roman che risponde presente. Sull’altro fronte Cioccia assiste alla perfezione Verlengia sul quale chiude in maniera ottima Beltrami in uscita bassa. A riaprire la sfida, in un primo tempo dalle mille emozioni, ci pensa Martella che da dentro l’area supera Roman. Da questo momento in poi la Vis Gubbio opta per un costante gioco a cinque (Minelli portiere di movimento) per provare a riequilibrare la contesa. L’aggancio riesce agli umbri quando Kocic, a tu per tu con Roman, lo supera con un tocco sotto. Le emozioni del primo tempo non sono finite perché è Ferrante ad approfittare del gioco a cinque avversario e a realizzare dalla sua metà campo, dopo aver recuperato palla, il nuovo vantaggio Cln Cus Molise. Si va al riposo sul 3-2 ma la gara ha ancora tanto da raccontare.

SECONDO TEMPO Nella seconda frazione di gioco la Vis Gubbio parte già con il quinto di movimento in campo e impatta immediatamente con un tiro di Kocic. Il Cln Cus Molise non ci sta e torna nuovamente avanti grazie ad un’invenzione di Everton che manda al bar un avversario e scarica in fondo al sacco il pallone del 4-3. La Vis Gubbio cambia portiere di movimento inserendo Kocic come quinto e proprio dai piedi del numero tre parte l’assist per il nuovo pari umbro firmato da Cresto. Il Cln Cus Molise vuole a tutti i costi il successo e va ad un passo dal 5-4 con una conclusione splendida di Everton che si stampa sulla traversa. Tocca poi a Beltrami calare la saracinesca prima su Campanella e poi su Ferrante nella stessa azione. Dall’altra parte l’occasione più ghiotta per gli ospiti viene creata sull’asse Kocic-Martella con quest’ultimo che a due passi da Roman spedisce al lato. La sfida sembra indirizzata verso il pareggio ma a 53” arriva la rete decisiva ed è di Gianluigi Ferrante. Rinvio di Roman, Beltrami esce ma non trattiene, il numero ventidue di casa ne approfitta e va a mettere il timbro finale sulla pesantissima vittoria del Circolo La Nebbia Cus Molise. Sabato prossimo al Palaunimol arriva la Chaminade per un derby che promette spettacolo. 

 

CLN CUS MOLISE-VIS GUBBIO 5-4 (3-2 p.t.)

Cln Cus Molise: Roman, P. Silvaroli, L. Silvaroli, Di Stefano, Campanella, Cioccia, Verlengia, Marro, Everton, Ferrante, Petrella, Madonna. All. Sanginario

Vis Gubbio: Beltrami, Pascolini, Kocic, Netisch, Cardoni, Bicaj, Casoli, Cresto, Wagner, Martella, Boscaino, Minelli. All. Bettelli

Arbitri: Lacalamita di Bari e Di Ruvo di Barletta. Cronometrista: Bornaschella di Isernia

Marcatori: Di Stefano, Eveton, Martella, Kocic, Ferrante pt; Kocic, Everton, Cresto, Ferrante

Note: ammoniti Roman, Ferrante, Wagner, Cardoni