Live Match

Feldi Eboli, un’altra meraviglia: poker sul campo del Milano, la Serie A è vicinissima

Feldi Eboli, un’altra meraviglia: poker sul campo del Milano, la Serie A è vicinissima

“Questi ragazzi sono una squadra!”. Con queste parole mister Ronconi esalta il gruppo al termine della vittoria sul Milano per 2 a 4 al termine della gara di andata di Finale playoff. La Feldi Eboli ha giocato una partita strepitosa, soffrendo nei primi 5 6 minuti per poi far male ai meneghini quasi in ogni occasione. Ora ad Eboli, sabato prossimo la squadra del Presidente Di Domenico avrà l’occasione di realizzare un sogno chiamato serie A. Tornando al match di ieri, mister Ronconi che è costretto a rinunciare a Duarte per un affaticamento all’adduttore, schiera il solito quintetto delle meraviglie che tante gioie ha dato al tecnico romano: Gilli tra i pali, Rocha come ultimo, Arillo e Scigliano laterali e Borsato pivot. Atmosfera caldissima ad inizio match, i ragazzi di mister Sau approcciano meglio la gara e nel corso dei primi 5 6 minuti si rendono pericolosi in almeno due occasioni, Gilli dimostra di essere in giornata parando ogni tiro. Alla prima importante occasione Pedro Toro sblocca il risultato depositando a porta vuota al termine di una bellissima azione tra le linea della Feldi Eboli. Dopo meno di un minuto Alan pareggia meritatamente con un tiro da fuori superando un incolpevole Gilli, la storia della partita è però cambiata e ora la Feldi Eboli non è più timorosa come i primi minuti nonostante il gol subito. A riportare avanti i rossoblù ci pensa il solito Borsato al quinto gol in questi playoff e lo stesso pivot brasiliano avrebbe l’occasione di portare la gara sul 1 a 3 ma Tondi si esalta e la prima frazione termina sul 1 a 2. La ripresa segue un copione ben preciso, Milano attacca a testa bassa e la Feldi prova a ripartire in contropiede o a far girare palla per abbassare i ritmi e difendere il vantaggio. Al minuto 11 allunga la Feldi Eboli con capitan Rocha, che buca Tondi sul primo palo con un tiro da distanza ravvicinata; come nel primo tempo dopo meno di un minuto Milano trova il gol con Leandrinho che riapre la partita. Seconda metà del secondo tempo ricca di occasioni per entrambe le squadre ma i due portieri si rendono protagonisti di parate importanti; a chiudere la partita ci pensa Arillo su assist di Scigliano a due minuti dalla fine. Non succede più nulla ed al triplice fischio esplode la gioia degli tifosi rossoblù presenti nel capoluogo lombardo per un successo che avvicina la Feldi Eboli alla serie A.

Prestazione importante della Feldi Eboli, non solo nel risultato ma anche per come i ragazzi di mister Ronconi hanno fronteggiato le varie situazioni di gioco. La squadra ha saputo soffrire nei primi minuti senza mai disunirsi, ha saputo far male al Milano sfruttando ogni errore dei meneghini e nel finale ha gestito il vantaggio senza mai rischiare. Con questo risultato la Feldi Eboli affronterà la gara di ritorno con la consapevolezza di chi sa che la qualificazione è ad un passo, bisognerà restare concentrati per tutta la settimana e lavorare affinché questo sogno chiamato serie A diventi la più bella delle certezze.

 

MILANO-FELDI EBOLI 2-4 (1-2 p.t.)

MILANO: Tondi, L. Mendes, Leandrinho, Alan, Migliano Minazzoli, Juanpe, Gargantini, Esposito, Fantecele, Brioschi, Ghezzi, Murdaca. All. Sau
FELDI EBOLI: Gilli, Bertoni, Borsato, Arillo, Scigliano, Duzao, Imparato, Pedro Toro, Nigro, Caponigro, Sinno. All. Ronconi
MARCATORI: 11’54” p.t. Pedro Toro (F), 12’30” Alan (M), 13′ Borsato (F), 11′ s.t. Bertoni (F), 12′ Leandrinho (M), 18′ Arillo (F)
AMMONITI: Caponigro (F), Alan (M), Arillo (F), Borsato (F), Esposito (M)
ARBITRI: Natale Mazzone (Imola), Stefano Mezzadri (Parma) CRONO: Fabiano Maragno (Bologna)

Ronconi(Feldi Eboli C5): “Abbiamo sofferto all’inizio, loro hanno approcciato meglio la gara ma noi siamo diventati da tempo una vera squadra ed abbiamo saputo soffrire rimanendo sempre uniti. Siamo venuti fuori e nel secondo tempo abbiamo meritato di vincere questa partita. Sabato prossimo verranno ad Eboli con l’intento di vincere ma siamo sicuri che con l’aiuto dei nostri straordinari tifosi questo non accadrà. I miei ragazzi sono straordinari, anche dopo il 7 a 1 contro la Meta non ci sono state distrazioni, oggi abbiamo messo in campo tutto quello che è stato studiato in settimana. Faremo una preparazione della partita ad hoc, partiamo da un 2 a 4 e quindi abbiamo qualche chance in più ma non è fatta ancora, i tifosi dovranno sostenerci per realizzare tutti insieme questo sogno; questa squadra mi ricorda il Leicester dello scorso anno, stiamo realizzando qualcosa di pensabile ed ora vogliamo portare a termine la promozione in serie A.”

Sau(Milano C5): “Siamo partiti bene ma non abbiamo fatto gol nei primi 7 minuti in cui siamo stati superiori, alla prima occasione importante la Feldi è andata in vantaggio e grazie alla loro solida difesa tutta la partita è stata in salita per noi. Con il passare dei minuti la nostra pressione si è allentata ed abbiamo commesso degli errori in uscita di possesso palla. Dirò ai miei ragazzi che siamo ancora in corsa per la promozione e che possiamo vincere anche noi in trasferta, se giocheremo più concentrati la gara di ritorno possiamo ancora sperare di andare in serie A.”

UFFICIO STAMPA ASD FELDI EBOLI C5
SANDRO ANTONINI