Faventia scatenato a Villorba: il big match finisce 9-8 per i romagnoli

Villorba: Bresolin, Venier, Busato, Vailati, Raxhepaj, Mazzon, Del Piero, Bottega, Grigolon, De Vivo, Bortolini, Zornetta. All.Regondi

Faventia: Conti, Masetti, Caria, Barbieri, Soglia, Blankleider, Tampieri, Cedrini, Grelle, Casadio, Vassura. All.Bottacini

Reti: 1’pt, 5’pt e 15’st Raxhepaj (V), 6’pt Grigolon (V), 7’pt Tampieri (F), 15’pt 16’pt e 19’st Mazzon (V), 17’pt,19’pt, 10’st e 11’st Barbieri (F), 18’pt e 4’st Grelle (F), 5’st e 6’st Caria (F), 8’st Del Piero (V),

Ammoniti: Caria (F), Del Piero (V),

Espulsi: Bottega al 16’ dalla panchina per proteste (V)

Al Palateatro di Villorba il Faventia di Simone Bottacini si aggiudica il match clou della 9° giornata di ritorno di Serie B grazie ad una prestazione maiuscola. I manfredi infatti dopo avere subito 3 reti in 5 minuti dai padroni di casa non perdono la calma e giocano a viso aperto rimontando lo svantaggio e addirittura dilagando prima che il Villorba nel finale si rifaccia sotto in una partita pirotecnica terminata col risultato di 8-9.

Non basta ai veneti una grande prestazione di Raxepaj, nella circostanza preferito a Zoccolillo. Il Faventia pur privo di Garbin e Cavina riesce nell’impresa e porta a casa la quattordicesima vittoria stagionale grazie al poker del capitano Ilie Barbieri ed alle doppiette di Grelle e dell’astigiano Caria.

Il Villorba parte in quarta e dopo 25” va subito in rete con lo scatenato bomber kosovaro Raxhepaj che raddoppia dopo altri quattro minuti. L’inizio da incubo del Faventia non è finito perchè un minuto dopo Grigolon in ripartenza porta le squadre sul 3-0 e solo il gol di Tampieri pone temporaneamente un limite alle incursioni offensive dei padroni di casa. I veneti tuttavia non si placano e dopo dieci minuti segnano ancora 2 reti con Mazzon che suonano come un colpo di grazia. I romagnoli però non si arrendono e guidati dall’esperienza di capitan Barbieri giocano a viso aperto nonostante lo svantaggio. Nel finale di tempo proprio 2 gol del capitano intervallati dalla rete dell’attaccante imolese Grelle riaprono la partita e le squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di 5-4.

Nella seconda frazione le parti si invertono. Il Faventia gioca da corsaro, il Villorba deve inseguire. Il pari è firmato nuovamente da Grelle, poi Caria inventa 2 reti magnifiche e Regondi è costretto a schierare il portiere di movimento. Al gol di Del Piero che accorcia seguono nuovamente 2 reti di Barbieri che chiudono definitivamente la partita. Il Faventia si chiude bene, concede poco, il Villorba recrimina per un rigore non concesso dal direttore di gara poi a 1′ dalla fine Mazzon illude il palateatro con la rete dell’8-9 finale.

Con questa vittoria i manfredi allungano sulle inseguitrici e preservano il terzo posto in classifica.