Faventia esagerato, 9 gol al Trento e playoff da giocare in casa

Faventia esagerato, 9 gol al Trento e playoff da giocare in casa

TRENTO 3-9 FAVENTIA

TRENTO: Simeone, Qela, Coratella, Vega Navarro, Hamzallari, Iancu, Josinho, Scaduto, Frisenna, Fiorini, La Mattina, Vinco. All. Salinas

FAVENTIA: Conti, Cavina, Cedrini, Barbieri, Soglia, Caria, Lombardi, Garbin, Blankleider, Tampieri, Grelle, Masetti. All. Bottacini

Marcatori: 1’pt La Mattina (T), 8’pt Caria (F), 14’pt Cedrini (F), 19’pt Cavina (F), 1’st e 13’st Grelle (F), 2’st Blankleider (F), 7’st Barbieri (F), 12’st Josinho (T), 14’st Fiorini (T), 15’st Soglia (F).

Ammoniti: Hamzallari, Tampieri, Conti, Garbin.

Espulsi: 6’st Hamzallari (Trento) per doppia ammonizione, 18’st Josinho (Trento) per proteste.

 

Il Faventia non tradisce le aspettative e vince sul difficile campo del Trento per 9-3 centrando la qualificazione ai playoff e bissando il terzo posto della scorsa stagione. “Un terzo posto – dichiara il tecnico faentino Simone Bottacini – che ha ancora più valore dello scorso anno a causa delle difficoltà incontrate nel cammino. Anche oggi – continua l’allenatore – nonostante gli errori iniziali che ci sono costati lo svantaggio dopo 20’’ abbiamo dimostrato cosa siamo in grado di fare ed è per noi un grande motivo d’orgoglio poter dire che siamo tra le più forti di questa difficile categoria.”

Ai giocatori adesso verrà concesso qualche giorno di ferie in attesa di conoscere l’avversaria del primo turno dei playoff che in virtù del risultato conseguito verrà disputato Sabato 22 Aprile al Palacattani.

LA PARTITA: La prestazione del Faventia è macchiata e parzialmente compromessa fin dai primi secondi di gioco. E’ infatti il Trento a passare in vantaggio dopo pochi secondi con La Mattina abile a sfruttare in contropiede un errore dei manfredi. Gli uomini di Salinas difendono bassi e si chiudono abilmente in difesa mandando il Faventia in difficoltà. Bottacini però non ci sta e sprona i suoi. Col passare dei minuti emerge il tasso tecnico dei manfredi che all’8 del primo tempo trovano il pareggio con Caria che corregge in rete una conclusione di Blankleider. Pochi minuti dopo il Faventia trova il vantaggio su azione analoga, Blankleider tira, Simeone respinge e Cedrini realizza il 2-1. Sul finire della prima frazione il Trento spreca un tiro libero ed i manfredi ne approfittano per siglare il 3-1 con Cavina.

Nel secondo tempo un Faventia più motivato manda in frantumi ogni speranza di rimonta dei trentini. La buona prova corale della Banda Bottacini trova infatti riscontro nei primi 6’ della seconda frazione quando Grelle, Barbieri e l’uragano Blankleider vanno in rete a ripetizione scatenando il nervosismo di Hamzallari che viene espulso per doppia ammonizione. La reazione del Trento è debole, al gol di Josinho replica ancora Grelle, a quella di Fiorini risponde Soglia che chiude la partita sul 9-3 facendo esplodere la gioia dei tifosi romagnoli.