Fase nazionale Coppa Italia Serie C maschile: i risultati della prima giornata

14-02-2019
Fase nazionale Coppa Italia Serie C maschile: i risultati della prima giornata

Con il successo casalingo dello Sporting Venafro nel posticipo con il Gubbio Burano, si è conclusa la giornata che ha inaugurato la fase nazionale della Coppa Italia di Serie C maschile. E bisogna dire che la vittoria dei molisani per 5-2 sulla compagine eugubina è stata quella con il maggior scarto di questa prima sessione di gare: sostanziale l’equilibrio un po’ su tutti i campi, dove si è giocato sul filo del gol. E anche a Venafro il tema non si è discostato dal motivo di fondo: ospiti avanti prima con Merengola, ripreso da Bagnoli, poi con Carubini in avvio di ripresa; uno-due di Di Cristinzi che ribaltava il punteggio, con La Bella e Prete che chiudevano la gara permettendo ai venafrani di presentarsi tra due settimane a Gubbio con tre gol da gestire.

Una sola vittoria esterna nelle otto gare giocate: quella dell’A Team Arzignano a Lugagnano Val d’Arda, 5-3 a domicilio del Baraccaluga, con Tumiatti (doppietta) sugli scudi. Di Matteo Concato, Matheus e Dobrosavljevic le altre segnature vicentine, di De Freitas e Pizzelli, due volte nel finale, quelle emiliane. Tutte vittorie con un solo gol di scarto nei quattro successi delle squadre di casa. Aveva aperto la serie nell’anticipo di domenica pomeriggio l’Ospedaletti nel 3-2 allo Jesi: liguri subito sul 3-0 con doppio Vedda e Torre, la risposta marchigiana portava in rete Calcatelli e Bartolucci, su rigore, ma a tempo scaduto.

Rocambolesca la vittoria del Kroton (4-3) sull’Editalia Barletta, avanti 3-1 a metà ripresa ma rimontata da Federico e L. Martino e piegata all’ultimo affondo da P. Martino. Botta e risposta a ripetizione tra Sporting Limatola e Svamoda Potenza: doppio La Gatta per i campani, due i gol anche per Goldoni, poi sul 5-3 la rete di Infantino che tiene aperti i giochi per il ritorno in casa potentina. Si ferma a Lastra a Signa la striscia di successi (ben quattordici consecutivi nella C lombarda) dei piacentini dell’Area Indoor, piegati dalla Lastrigiana per 3-2. Pire risponde a Balestri che riporta avanti i toscani in avvio di secondo tempo, il 3-1 è di Pelagatti, Campos accorcia nel finale rimandando tutto al 26 febbraio.
Due, infine, i pareggi. Una lunga pressione non porta frutti alla Pro Nissa, due volte in vantaggio sul Carbognano con Borges e Colore, e due volte ripresi dai laziali, che dopo l’autorete dello stesso Colore impattano per il definitivo 2-2 con Bernal. Stessa sequenza di punteggio a Grugliasco: il Top Five sblocca con Pernice, pareggio dei sardi del Monastir con Pereira, 2-1 a firma Miccoli e definitivo 2-2 ancora di Pereira. Anche qui decisione rinviata al 26 febbraio in Sardegna.

PROSSIMO TURNO – Tre le squadre che entreranno in scena in occasione della seconda giornata. Si tratta del Bipan Palmanova, impegnato a Jesi; dei trentini del Pineta, che ospiteranno il Baraccaluga, e degli abruzzesi dell’Atletico Sambuceto, che riceveranno i calabresi del Kroton. Gare in calendario (salvo variazioni) martedì 19 febbraio, sette giorni dopo il turno che designerà le otto formazioni qualificate ai quarti di finale.