Fase Nazionale Coppa Italia regionale: il punto della situazione

04-03-2019
Fase Nazionale Coppa Italia regionale: il punto della situazione

Neanche il tempo di archiviare le ultime gare del primo turno della fase nazionale, che le otto squadre rimaste in corsa per contendersi la coccarda di Serie C maschile tornano in campo per affrontare le gare di andata dei quarti di finale, ulteriore tappa di passaggio verso la Final Four di inizio aprile. Stasera, con inizio alle ore 20:30, si accendono i riflettori del Palasport di Brendola, dove l’A Team Arzignano cercherà di rivivere la notte magica che il 6 gennaio gli ha regalato il trionfo nella Coppa Italia regionale veneta: di fronte si troverà la Bipan Palmanova, decisa più che mai a rinverdire i fasti del passato sfruttando possibilmente la gara di ritorno che i friulani giocheranno in casa martedì 12 marzo.

Ma facciamo un passo indietro e andiamo a vedere in sintesi cosa è accaduto nelle ultime gare del primo turno. Sancite le qualificazioni di Area Indoor (che nel frattempo ha conquistato la promozione in Serie B vincendo con quattro turni di anticipo il campionato della Lombardia), Sporting Limatola, Monastir Kosmoto, Carbognano e, appunto, A Team e Palmanova, il lotto delle partecipanti ai quarti di finale è stato completato dallo Sporting Venafro, capace di andare a vincere per 5-0 a Gubbio dopo il 5-2 dell’andata, e dall’Atletico Sambuceto, che ha piegato per 7-2 il Kroton aggiudicandosi il triangolare che comprendeva anche l’Editalia Barletta. Kroton che ha però presentato reclamo per cui l’esito della gara resta sub-judice e così anche le date di svolgimento del doppio confronto con in campani dello Sporting Limatola, che comunque giocherebbero l’andata in trasferta.

Tutto in regola per le restanti gare. Come detto, stasera spazio all’andata di A Team-Palmanova, domani sera sarà la volta di Sporting Venafro-Carbognano, con fischio d’inizio alle ore 20 e ritorno già calendarizzato per mercoledì 20 marzo. Variate anche le date di Monastir Kosmoto-Area Indoor: in casa dei cagliaritani si giocherà sabato 16 marzo, sette giorni dopo il ritorno sul campo dei piacentini.

SERIE C FEMMINILE Anche nell’omonima rassegna rosa si sono completati gli incontri del primo turno. A parte il PSN Padova, che ha vinto il triangolare nord-orientale mettendo in fila San Biagio Monza e Virtus Romagna, e le genovesi del Città Giardino Marassi qualificate d’ufficio per la mancata iscrizione della rappresentante piemontese, ieri sono arrivati i verdetti favorevoli alle trentine del Trilacum (5-3 interno alle Cantine Riunite Tolentino dopo il 5-2 dell’andata) e alla Sabina Lazio Calcetto (passata 3-2 ad Altamura, già battuta per 5-1 a Passo Corese): si aggiungono a Prato (1-1 e 5-3 alla Mediterranea Cagliari), Mirabella (9-1 e 5-0 all’Arcadia Termoli), Francavilla (3-2 e 2-1 all’Atletico Foligno) e Castellammare (7-1 e 5-2 alla Fenix Santa Maria).

Mercoledì si riprende a giocare e scenderà subito in campo il Trilacum atteso dal Prato. In serata, alle 20, fischio d’inizio per Francavilla-Mirabella. Inversione di campo per il confronto tra Castellammare e Sabina Lazio Calcetto, si giocherà a Passo Corese il 6 alle 17, il ritorno il 30 marzo. Già posticipata al 10 marzo l’andata tra Città Giardino Genova e PSN Padova, il ritorno il 16 marzo.