Faele prende le redini del Giovinazzo: “Fuorigrotta? Può essere il match della svolta”

Faele prende le redini del Giovinazzo: “Fuorigrotta? Può essere il match della svolta”

Giovinazzo C5 versus Futsal Fuorigrotta non è soltanto la prossima partita in calendario, in programma sabato pomeriggio alle ore 16.00 al PalaPansini, ma anche la prima gara senza Roberto Chiereghin, sollevato dall’incarico dal presidente Antonio Carlucci. A guidare i biancoverdi contro la prima della classe del girone F di Serie B ci sarà Francesco Faele che, dopo due sconfitte esterne di fila, vorrebbe ricollocare il Giovinazzo C5 in piena zona playoff, distante appena una lunghezza.

FAELE – “La partita di sabato – le sue parole – non ha bisogno di presentazioni: il Futsal Fuorigrotta è una squadra forte, con elementi a cui può bastare anche mezza palla per cambiare una partita, e ben messa in campo da Marcelo Magalhaes” (già trainer dei giovinazzesi, nel 2009, in Serie A2, ndr). Quella che s’appresta a concludersi è stata una settimana particolare in casa Giovinazzo C5: “Io, però, l’ho vissuta con la consapevolezza di avere una squadra forte e motivata – afferma Faele -. Dobbiamo essere consapevoli che questa può essere la partita della svolta per noi, possiamo lasciarci alle spalle le ultime prestazioni poco felici dal punto di vista dei risultati. Abbiamo lavorato con la testa giusta sapendo di poter contare sul fattore campo: da inizio campionato siamo imbattuti in casa. Tranne lo squalificato Marolla e qualche acciaccato, che spero di poter recuperare – promette Faele -, i ragazzi sono pronti per la sfida alla capolista”. Infine, un saluto all’ormai ex guida tecnica: “Vorrei ringraziare Chiereghin per la sua professionalità dimostrata in questi anni. Mi ha fatto crescere professionalmente e umanamente”, conclude.