Live Match

Euro 2018: a Lubiana la finalissima è Portogallo-Spagna

Euro 2018: a Lubiana la finalissima è Portogallo-Spagna

Sarà Portogallo-Spagna – proprio come nel 2010 a Debrecen, in Ungheria – la finale di UEFA Futsal EURO 2018. All’Arena Stožice di Lubiana, Ricardinho e compagni battono di misura la Russia, sempre in finale nelle ultime tre edizioni, mentre i pluricampioni in carica hanno la meglio solo ai tiri di rigore di un grande Kazakistan, nella riedizione della semifinale di due anni fa a Belgrado.

Il Portogallo di Braz batte in rimonta la Russia, che si porta subito in vantaggio con il bomber Eder Lima. Nella ripresa la doppietta di André Coelho e il guizzo di Bruno Coelho orientano il match dalla parte dei lusitani, non serve a nulla il gol di Eder Lima in situazione di portiere di movimento.

La Spagna va sotto contro il Kazakistan, trafitta da Taynan e complice la serata poco felice di Paco Sedan. Malgrado questo, le Furie Rosse vanno due volte vicinissime alla vittoria, prima nei tempi regolamentari quando il gol di Pola sembra piegare la squadra di Cacau, che però si salva con un guizzo di Douglas Junior, protagonista di una prestazione di grandissimo livello. Si va ai supplementari e qui il primo gol all’Europeo di Miguelín (che prima aveva colpito un palo su tiro libero) sembra decisivo per la Roja di Venancio; ma il gol sul secondo palo di Zhamankulov rimette tutto in discussione e porta la sfida ai rigori. Paco Sedano si riscatta e para su Taynan, il tiro decisivo è di Lin. Per la Spagna il sogno dell’ottavo titolo è ancora vivo.

RUSSIA-PORTOGALLO 2-3 (1-0 p.t.)
RUSSIA: Zamtaradze, Eder Lima, Robinho, Davydov, Chishkala
, Lyskov, Romulo, Milovanov, Abramov, Niyazov, Abramovich, Afanasyev, Esquerdinha. Ct. Skorovich

PORTOGALLO: André Sousa, Pedro Cary, Bruno Coelho, João Matos, Ricardinho, André Coelho, Tunha, Nilson Miguel, Fábio Cecílio, Márcio Moreira, Pany Varela, Tiago Brito, Bebe, Vítor Hugo. Ct. Braz

MARCATORI: 3’12” p.t. Eder Lima (R), 10’03” s.t. e 15’44” André Coelho (P), 19’04” Bruno Coelho (P), 19’11” Eder Lima (R)

AMMONITI: Tunha (P), Pany Varela (P), Abramov (R), Robinho (R)

ARBITRI: Gábor Kovács (Ungheria), Balázs Farkas (Ungheria), Juan José Cordero Gallardo (Spagna); CRONO: Josip Barton (Macedonia)

KAZAKISTAN-SPAGNA 6-8 d.t.r. (1-2 p.t., 4-4 s.t., 4-5 p.t.s., 5-5 d.t.s.)
KAZAKISTAN: Higuita, Taynan, Yesenamanov, Douglas, Nurgozhin
, Zhamankulov, Suleimenov, Dovgan, Pershin, Taku, Tursagulov, Orazov, Shamro. Ct. Cacau

SPAGNA: Paco Sedano, Ortiz, Pola, Miguelín, Alex, Tolrà, Bebe, Adolfo, Solano, Lin, Lozano, Rafa Usín, Joselito, Jesús Herrero. Ct. Venancio López

MARCATORI: 7’04” p.t. Taynan (K), 15’34” aut. Yesenamanov (K), 18’42” Tolrà (S), 4’14” s.t. Higuita (K), 4’59” Taku (K), 8’08” Joselito (S), 13”01” Pola (S), 18’41” Douglas (K), 2’27” p.t.s. Miguelín (S), 2’33” s.t.s. Zhamankulov (K)

SEQUENZA RIGORI: Miguelín (S) gol, Taynan (K) parato, Ortiz (S) gol, Pershin (K) gol, Lin (S) gol

AMMONITI: Taynan (K), Suleimenov (K), Pola (S), Alex (S) Ortiz (S), Higuita (K)

NOTE: al 40’34” Miguelín (S) calcia sul palo un tiro libero

ARBITRI: Bogdan Sorescu (Romania), Alessandro Malfer (Italia), Ondřej Černý (Repubblica Ceca); CRONO: Vasilios Christodoulis (Grecia)