Dream World Cup: il presidente Montemurro al PalaTiziano per la prima giornata

Dream World Cup: il presidente Montemurro al PalaTiziano per la prima giornata

Ha fortemente voluto che la Divisione Calcio a cinque patrocinasse questa manifestazione e oggi, nella giornata inaugurale, non poteva davvero mancare. Il presidente Andrea Montemurro era presente nella Tribuna autorità di un PalaTiziano di Roma stracolmo per assistere al primo turno di gare della ‘Dream World Cup 2018‘, il Campionato Mondiale di calcio a 5 per pazienti psichiatrici che si svolge dal 13 al 16 maggio nella capitale.

Accompagnato dai senatori della Repubblica Giovanbattista Fazzolari, Segretario della Commissione speciale per l’esame degli atti urgenti presentati dal Governo, e Adriano Cario, eletto nella circoscrizione estera America meridionale, il numero 1 del futsal italiano ha osservato con attenzione e trasporto gli Azzurri di mister Enrico Zanchini misurarsi contro il Cile e l’Ucraina. “Abbiamo fortemente voluto questa manifestazione – ha detto Montemurro -. Mi preme ringraziare chi ha deciso di organizzarla, in particolare il dottor Santo Rullo, che ha dimostrato che i sogni sono realizzabili e raggiungibili. Come Divisione, abbiamo cercato di fare il massimo e sono felice che il futsal continua a crescere sotto ogni punto di vista, anche quello sociale”.

“Questa manifestazione rappresenta un bellissimo evento, io ho un nipote con questi stessi problemi e ho voluto fortemente partecipare”, ha spiegato il senatore Cario. “Devo poi confessare che mi fa molto piacere vedere dal vivo tanti Paesi della mia circoscrizione, come Cile, Argentina e Perù. Complimenti ai partecipanti e agli organizzatori”.

Il senatore Gianbattista Fazzolari ha voluto rimarcare la maturità della città di Roma nell’accogliere eventi sportivi come questi: “Sono orgoglioso che questa città organizzi la Dream World Cup, più in generale che l’Italia ospiti i Mondiali e che la Divisione abbia dato il supporto. Lo sport è uno straordinario strumento di integrazione sociale. Iniziative come queste non possono che far bene a tutti”.

La manifestazione è organizzata e promossa da European Culture and Sport Organization (ECOS) e dal Comitato Internazionale del Calcio per la Salute Mentale (IFCMH), con il contributo della FIGC e il patrocinio del CONI, della Divisione Calcio a 5, del Comune di Roma, l’aiuto dell’Eurobasket Roma e delle Ambasciate di Giappone, Cile e Argentina.

Il torneo avrà la durata di quattro giorni e vedrà la partecipazione di dieci squadre Nazionali (oltre alle già menzionate Italia, Cile e Ucraina sono in lizza Giappone, Francia, Argentina, Spagna, Perù, Ungheria e Senegal) e suddivise in due gironi da cinque; le migliori otto che avranno accesso alla fase ad eliminazione diretta partendo dai quarti di finale per arrivare alla finale del 16 maggio che assegnerà il titolo mondiale.

Le partite, tutte indoor su parquet, avranno una durata di 20 minuti effettivi durante la prima fase, di 30 minuti nei quarti di finale e nella semifinale, con la finale che invece avrà un timing di 40 minuti totali. Saranno applicate le regole internazionali del futsal e coinvolti gli arbitri federali. Le partite saranno trasmesse in diretta Rai. Per la cronaca, l’Italia ha vinto entrambe le partite in programma: 7-1 contro il Cile e 10-3 nel pomeriggio contro l’Ucraina.

PER ULTERIORI INFO