Live Match

Domenica amara per la Torres: la squadra sarda sconfitta 4-1 dalla New Depo

Domenica amara per la Torres: la squadra sarda sconfitta 4-1 dalla New Depo

21a giornata amara per la Torres che al ”Palazzetto” di Ossi perde per 4-1 contro il New Depo, formazione di Firenze in piena lotta per non retrocedere. La vittoria di questo pomeriggio risulta fondamentale per sperare ancora nella permanenza in Serie A in attesa della gara del Bulé, ultimo in classifica. La gara delle 12:30, dunque, si rivela indigesta per le sassaresi.

Desole deve rinunciare a Marchese, squalificata, e si affida al quintetto Spissu, Tilocca, Puggioni, Dasara, Sotgiu. Sin dai primi minuti le torresine evidenziano delle difficoltà a causa delle ridotte dimensioni del terreno di gioco, sicuramente un fattore penalizzante per le caratteristiche della nostra squadra. Tuttavia, sono le ospiti a farsi vedere per prime con il palo di Pacca al 3′: tiro a botta sicura e primo legno di giornata per la numero 5 gialloblu, decisamente sfortunata. Pochi secondi dopo la sblocca Dasara sugli sviluppi di un fallo laterale: tap-in vincente dentro l’area di rigore e Torres in vantaggio. La reazione del New Depo è veemente e dopo pochi secondi Torrini, smarcata da Pili, insacca in rete con un preciso colpo sotto. Al 6′ azione insistita delle rossoblu, Canu va al tiro e sfiora il palo di pochissimo. Qualche secondo più tardi Dasara sfonda sulla destra e batte Mariani con un destro secco: per la nostra numero 4 poteva essere doppietta ma la combo traversa-linea nega la gioia del gol ad Arianna. Al 7′ Iaquinandi, la protagonista del pomeriggio, fa le prove generali della sua tripletta e su punizione spedisce di poco alto. Poco dopo ancora Iaquinandi si destreggia in mezzo al campo e grazie al rimpallo favorevole si invola verso Spissu e la batte con un preciso sinistro mancino. Gara capovolta e New Depo in vantaggio: è 1-2 all’8′. Si scaldano anche gli animi in campo: capitan Torrini commette un brutto fallo su Canu ma l’arbitro non estrae neanche il giallo. Il New Depo, decisamente galvanizzato, prova ad affondare ancora per ipotecare il match e si fa vedere con un destro a fil di palo di Pacca. Al 12′ è il turno di Becucci che a botta sicura si fa respingere la conclusione da Spissu. Al 15′ doppio occasione per Pizzirani: prima sfonda sulla sinistra dopo un’azione insistita, poi con un destro al volo trova la parte alta della traversa tra lo stupore generale. Poco dopo ancora Pacca sfiora il 3-1 con un bolide dalla distanza, Spissu controlla senza intervenire. Ospiti ancora pericolose con la punizione della cagliaritana Pili, Boi salva sulla linea. Al termine del primo tempo c’è ancora spazio per un altro palo di Pacca e per un’altra bella iniziativa di Pizzirani che cerca fortissimamente la gioia personale. Sul finale Dasara e Sotgiu provano a reagire ma i loro tentativi si infrangono in calcio d’angolo. Si va al riposo sul risultato di 1-2.

Nella ripresa il New Depo parte fortissimo e riesce a trovare l’immediato 3-1 con Iaquinandi: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il bolide dalla distanza della numero 16 non lascia scampo a Spissu. Ora si fa veramente dura, mentre le fiorentine prendono sempre più consapevolezza di poter compiere il colpaccio in trasferta. Forti del vantaggio, le ospiti ora controllano la gara mentre le rossoblu escono alla distanza: al 4′ ci prova Canu dopo un’azione corale dell’intero quintetto ma la palla finisce a lato. E’ il turno dei continui capovolgimenti di fronte con Puggioni e – neanche a dirlo – Iaquinandi sugli scudi. Al 7′ le gialloblu ‘rischiano’ la quarta rete della gara ma Zonza rimedia in scivolata e sulla linea ad un errato disimpegno difensivo impedendo a Becucci la gioia della rete. Poco dopo Boi e Dasara non riescono ad approfittare di un’occasione ghiottissima in area avversaria vanificando la possibile riapertura della gara. Come spesso accade nel calcio, una legge non scritta di questo sport parla di ‘gol sbagliato, gol subito’: un errore fatale in disimpegno consente a Iaquinandi di rubare palla e di battere Spissu con un preciso piazzato rasoterra. E’ il 9′ e la gara sembra ormai incanalata verso la vittoria delle ospiti. Al 10′ inizia il duello Uras-Mariani con il portiere di Firenze che vincerà la sfida: tra miracoli e deviazioni sul palo, saranno ben 3 gli interventi decisivi sulla nostra Caterina. Nel mezzo, Uras si vede respingere sulla linea un calcio di punizione e sugli sviluppi di un calcio d’angolo Dasara sfiora la traversa con un destro secco. Ancora Uras protagonista con un tiro di sinistro, Mariani vola sul secondo palo e nega la rete del 2-4. C’è spazio per un’altra occasione di Sotgiu ma il tiro al volo è bloccato ancora da Mariani. Al 17′ bella palla di Sotgiu per Canu ma Ilaria vede respingersi sulla linea il proprio tentativo. L’ultimo sussulto per le ragazze di Campofiloni è di Benvenuti, puntata secca e precisa che si spegne a lato. Al 19′ le flebili speranze rossoblu si infrangono con i tentativi senza successo di Canu e Anfossi.

Il risultato non lascia spazio a dubbi o interpretazioni sulla gara che si è svolta questo pomeriggio a Ossi: il New Depo ha ottenuto il massimo possibile venendo a Sassari per giocarsi le proprie chance di salvezza a una giornata dal termine. Le gialloblu ringraziano Iaquinandi per la tripletta decisiva mentre la Torres, non in giornata, pensa già all’ultima gara stagionale di domenica prossima contro il Trilacum.

TORRES-NEW DEPO 1-4
3′ Dasara (T), 4′ Torrini (N), 8′, 1′ st, 9′ st Iaquinandi (N)
TORRES: Spissu, Boi, Zonza, Dasara, Anfossi, Serauto, Puggioni, Canu, Sotgiu, Tilocca (C), Uras. All: Desole.
NEW DEPO: Mariani, Pacca, Becucci, Pili, Torrini (C), Miniati, Iaquinandi, Benvenuti, Pizzirani. All: Campofiloni.

Stefano Migheli – www.torrescalcioa5.it