Diohan Barbieri, il bomber del Bagnolo: “Abbiamo cambiato atteggiamento”

Diohan Barbieri, il bomber del Bagnolo: “Abbiamo cambiato atteggiamento”
Poche parole, tanti fatti. Per Diohan Barbieri del resto parlano i numeri: 28 presenze con la maglia del Bagnolo e 31 reti tra campionato e coppe, fra girone di ritorno dello scorso campionato e girone d’andata di quello attuale. L’universale italo-brasiliano col vizio del gol, ha messo lo zampino anche nel sorprendente 3-3 di sabato scorso sul campo della big Altamarca.
Partiamo proprio dalla partita di sabato scorso: sei più contento o più arrabbiato, considerato che il Bagnolo ha subito la rete del pari nel finale?

“E’ un buon risultato. È stata una partita molto faticosa, come ci aspettavamo. Se considero il fatto che siamo stati in vantaggio di due gol, la sensazione è che avremmo potuto fare qualcosa in più. Ma alla fine dobbiamo riconoscere la forza degli avversari; questo risultato è importante per la nostra continuità”.

Quattro punti in due partite: ti aspettavi un inizio così del Bagnolo nel girone di ritorno?
“Credo che nessuno se lo aspettasse. Ma ero fiducioso, perché mi ero reso conto che nelle ultime settimane avevamo iniziato a cambiare atteggiamento”.
Le novità tattiche del nuovo allenatore sono importanti, ma non bastano a spiegare un cambiamento così netto. Deve essere per forza successo qualcosa nella testa dei giocatori.

“Tirelli è un allenatore molto preparato. Era già a Bagnolo come responsabile del settore giovanile e ha sempre seguito i nostri allenamenti e le nostre partite. Questo gli ha dato il vantaggio di non partire da zero e di valutare la situazione dall’esterno, per capire dove intervenire per migliorare. Ma come ho detto prima, credo che il cambiamento più grande sia stato nell’atteggiamento e nell’affrontare il campionato in modo diverso”.

In cosa deve ancora migliorare la squadra?
“In molte cose. E ci stiamo lavorando. Possiamo migliorare soprattutto nella gestione del ritmo della partita, ma credo che col tempo ci riusciremo”.
Sabato prossimo partita importantissima contro la Pro Patria. Che Bagnolo ti aspetti?
“Sarà una partita molto importante per il nostro proseguimento. Mi aspetto una gara molto difficile, come tutte le prossime. Dobbiamo semplicemente andare in campo con la stessa mentalità delle ultime due partite”.
Vuoi approfittare di questa occasione per salutare qualcuno?
“Colgo l’occasione per mandare un abbraccio alla mia famiglia e dire che non manca molto alla fine della stagione, quindi presto sarò con loro.”
Credit foto: Alberto Predieri