Dibiase ci crede: “Kick Off a Roma per fare l’impresa, con l’Olimpus daremo il 101%”

Dibiase ci crede: “Kick Off a Roma per fare l’impresa, con l’Olimpus daremo il 101%”

Non è stata una bella vigilia, quella che ha preceduto la prima dei quarti. L’infortunio di Priscila De Oliveira (operata la settimana scorsa al tendine rotuleo) aveva inevitabilmente condizionato l’umore della Kick Off, eppure la reazione vista sul campo di via Caviaga è stata grandissima. Per Pri, con Pri: l ragazze hanno indossato la sua maglia durante il saluto ed è stata davvero come se la numero 10 fosse presente.

“Non pensavamo di doverne fare a meno a questo punto della stagione. A livello psicologico è stata una botta durissima – spiega Angelica Dibiase – ma poi abbiamo ripensato a quanto fatto durante l’anno per arrivare fin qui e abbiamo stretto i denti anche per la nostra compagna. Siamo tutte professioniste e abbiamo affrontato i play off come dovevamo: rimanendo unite e concentrate”.

E’ solo allo scadere, infatti, che l’Olimpus campione di Coppa Italia si è aggiudicato il primo match: 3-2 in trasferta, con brivido finale dato dal palo colpito da Perruzza che avrebbe potuto rimettere il punteggio in parità ad un soffio dalla sirena. “In base all’andamento della partita sarebbe stato probabilmente in risultato più giusto, ma il futsal è così: abbassi un attimo la tensione e incassi gol”.

DENTRO O FUORI – Domenica prossima un bivio enorme: 40′ che potrebbero significare semifinale oppure l’uscita di scena. “Un bivio che vale per noi, ma anche per loro. Ora siamo 1-0 per l’Olimpus ma basta una rete, in fondo, per andare ai supplementari e poco più per ribaltare l’andata. Gestiremo la gara con calma, aspettando e valutando le nostre strategie di contrattacco in corso d’opera, ma di sicuro daremo il 101%”.

All in senza pensare alle difficoltà del ritorno in trasferta a Roma. “Giocare davanti al nostro pubblico sarebbe stato sicuramente diverso, ma adesso – carica Dibiase – non c’è tempo per pensare a nulla: stiamo lavorando al massimo per assimilare tutte le informazioni che riceviamo in allenamento, al PalaOlgiata faremo di tutto per metterle in pratica nel miglior modo possibile e continuare il nostro percorso”.

Ufficio Stampa