Dibiase carica il Kick Off prima del Gold: “Adesso inizia un altro campionato”

Dibiase carica il Kick Off prima del Gold: “Adesso inizia un altro campionato”

Non si tratta di una vittoria, eppure la gara contro la Ternana, Angelica Dibiase se la ricorderà bene. Con il gol segnato alla collega di reparto Marika Mascia, infatti, il portiere lucano entra di prepotenza in una curiosa statistica che la vede presente sul tabellino delle marcatrici sia all’andata che al ritorno. Un caso unico in Serie A d’èlite. E se a questi dati statistici, aggiungiamo anche le due reti segnate lo scorso anno – sempre ai danni di Mascia – ne viene fuori un affascinante duello sportivo, degno dei racconti di Federico Buffa.

“Su 5 gol realizzati in carriera, 4 li ha subiti lei. A fine partita ha confessato di odiarmi, non posso biasimarla”, scherza la numero 1 prima di tornare sul match. “Rispetto al pesante ko col Sinnai in cui è mancata completamente la cattiveria agonistica, a Terni ce la siamo giocata davvero alla pari contro una squadra di livello. Non so esattamente cosa non abbia funzionato, l’assenza di Itu nella ripresa (doppia ammonizione, n.d.c.) sicuramente si è sentita perché abbiamo perso una pedina di valore, sono sicura – però – che ognuna di noi sia rientrata negli spogliatoi consapevole di aver dato tutto”.

I “danni”, comunque, sono stati minimi: la regular season si chiude con la quarta piazza, la qualificazione alla Final Eight è una missione già ampiamente compiuta e domenica arriva il Gold a riazzerare la classifica. La “prima” delle all blacks sarà in casa contro lo Sporting Locri, arrivata sul gradino più basso del podio del girone B.

“Conosco bene Beita e Cacciola, senz’altro si tratta di una squadra insidiosa e compatta, che cerca sempre i tre punti e si diverte in campo, ma – carica Dibiase – domenica inizia per tutti un altro campionato e noi non vediamo l’ora di darci una scossa dopo le due ultime sconfitte. I traguardi raggiunti ci hanno forse fatto affrontare in maniera diversa quest’ultima parte, ora però siamo pronte a confrontarci con le migliori d’Italia. Le avversarie da tenere sott’occhio? Ogni squadra qualificata per il Gold è lì per un motivo: sia domenica in casa che nei turni successivi, scenderemo in campo per far bene”.

Ufficio Stampa