Derby alla Meta: la squadra di Samperi batte 6-2 il Catania ed è in zona playoff

Derby alla Meta: la squadra di Samperi batte 6-2 il Catania ed è in zona playoff

Partiamo dal concetto che vincere aiuta a vincere. La Meta C5 batte nel derby etneo la Catania C5 per 6-2 e continua a mettere dentro successi e striscia positiva che si allunga. Terza vittoria per gli uomini di Samperi e seconda consecutiva nel 2017. Una classifica che si fa interessante per i puntesi adesso in piena zona playoff ma con il primo obiettivo firmato salvezza sempre più vicino.

Non una passeggiata nonostante il punteggio tennistico e secco contro una Catania C5 tosta e gagliarda nonostante i tanto under 21 schiarati. Primo tempo duro, con corsa e sacrificio da parte dei rossazzurri ed una Meta sorniona e sonnacchiosa che riusciva persino ad andare in svantaggio grazie alla rete di Milluzzo che sorprendeva difesa e Tornatore. Una scossa per la Meta C5 che da qui in poi non si fermava imponendo gioco e mettendo dentro la qualità dei suoi uomini migliori. La logica conseguenza del gioco portava al pareggio del solito capitano Carmelo Musumeci abile a sfruttare la giocata di Vega trovando lo spazio giusto per battere Dalcin. Samperi chiedeva ai suoi sacrificio e applicazione ma Catania non disdegnava alcuni contropiedi ficcanti che mettevano paura.

Baptistella ai box per problemi muscolari lasciava tutto il peso dell’attacco a Iuri Scheleski ma il brasiliano stavolta si trasformava in assist man fornendo due palle al bacio a Vega che al decimo minuto e sul finire della prima frazione consegnava il più due alla Meta.

Nella ripresa i pochi cambi per Catania lasciavano spazio al predominio Meta: dopo appena un minuto il tiro al volo schiacciato a terra di Musumeci disegnava una parabola impossibile per il bravo Dalcin per la doppietta personale del capitano e la quarta rete per i puntesi. Samperi, sul più tre, lanciava anche tanti giovani come La Rosa, Toledo e Gaetano Musumeci fratello del capitano Carmelo: Meta che chiudeva i giochi prima con una grande gol di Giovanni Messina e poi con Kapa bravo a correggere in rete un tiro cross di Vega. Nel finale in contropiede il piattone di Siracusa metteva fine alla sfida sul 6-2. Meta che non si ferma, mettendo dentro la terza vittoria consecutiva, la seconda del 2017 e scalando cosi una classifica che vede adesso gli uomini di Samperi in piena bagarre playoff.

Due gol da autentico opportunista per lo spagnolo Vega e una rete di pregevole fattura per il “profeta” della Meta Giovanni Messina. Due dei grandi protagonisti del derby vinto dalla Meta per 6-2 contro la Catania C5

“Siamo stati bravi e concentrati dal primo all’ultimo minuto – afferma Vega – i derby non sono mai facili nonostante ci sia sempre una squadra più forte rispetto all’altra. Abbiamo avuto qualche titubanza nel primo tempo ma poi abbiamo vinto con pieno merito”

Sulla stessa scia anche Giovanni Messina: “terza vittoria consecutiva partiamo da questo dato – chiosa il giocatore della Meta – non eravamo mai riusciti ad oggi a mettere dentro tre successi. Oggi non è stato facile soprattutto nel primo tempo. Però siamo usciti fuori da squadra matura e consapevole della propria forza. Nella ripresa abbiamo dominato portando a casa i tre punti meritati. Zona Playoff? Siamo dentro ma non guardiamo la classifica, andiamo avanti prendiamoci questa salvezza e solo dopo vedremo cosa fare da grandi”

Attilio Scuderi
Ufficio stampa Meta C5