Debutto casalingo nel 2017 per il Breganze: a Sarcedo arriva il Cagliari

Debutto casalingo nel 2017 per il Breganze: a Sarcedo arriva il Cagliari

Ripreso il campionato con il pareggio in terra lombarda contro il Kick Off, Cerato e compagne vanno alla caccia del primo successo in questo 2017 contro il Cagliari, atteso domenica al PalaSarcedo in una sfida tutt’altro che scontata, nonostante l’attuale divario in classifica.Le sarde infatti sono date in ottima ascesa e testimonianza ne è il confortante successo di sette giorni fa contro la corazzata Ternana surclassata in casa per 2-1 al termine di un match di grande spessore in cui sugli scudi ha saputo ergersi il talento di Gaby, vero asso alla corte di mister Podda e decisa a trascinare le proprie compagne a zone più sicure della generale. Attenzione massima quindi in casa Breganze, anche per cancellare il pareggio di San Donato Milanese: un punto che ha lasciato parecchio l’amaro in bocca alle beriche che hanno pagato a caro prezzo delle autentiche ingenuità in fase difensiva, risultate alla fine decisive nell’economia globale dell’incontro.

Occorre rimettersi dunque subito in marcia, trovando quei primi tre punti del nuovo anno che darebbe ancor più slancio alle vicentine, fresche qualificate alla prossima Final Eight di Coppa Italia grazie al pareggio col Kick Off. Serve voltare pagina e affrontare la prossima sfida che questa domenica prende in nome di Cagliari. Una partita tutt’altro che agevole, come dimostra anche il soffertissimo successo in Sardegna all’andata e soprattutto i problemi di formazione a cui dovrà fare fronte la compagine veneta. Non saranno infatti della contesa Pereira e Laurenti, appiedate dal giudice sportivo: un ostacolo in più per una gara che appare tutt’altro che scontata.

Lo sa bene mister Zanetti che in settimana ha lavorato molto con gruppo sia dal punto di vista atletico, ma anche psicologico, per non ripetere gli sbandamenti visti a San Donato: “Dobbiamo lavorare e faticare quotidianamente in palestra – esordisce il tecnico berico – perché da ogni partita dobbiamo imparare qualcosa. Da Milano torniamo consapevoli che certe ingenuità le paghiamo carissime!”.

L’attenzione si sposta subito alla gara con il Cagliari di questa domenica, dove il tecnico di Marostica individua alcuni insidiosi ostacoli: “Avremo due defezioni importanti, ma non per questo dobbiamo abbatterci. Se siamo una squadra di livello è nelle difficoltà che dobbiamo aumentare i nostri sforzi, dimostrando d’essere un gruppo con un’idea di gioco ben chiara in testa. Cagliari è una realtà tosta, che non molla un centimetro come l’andata ci ha dimostrato. Guai dunque farsi condizionare dall’attuale classifica: testa bassa e lavorare con intensità e umiltà”.

 

Ufficio Stampa A.S.D. Futsal Breganze 2011