Live Match

Dal Santo carica il Chiuppano: “Avanti per la nostra strada, non sottovalutiamo nessuno”

Dal Santo carica il Chiuppano: “Avanti per la nostra strada, non sottovalutiamo nessuno”

Proseguiamo le interviste allo staff tecnico del Carrè Chiuppano Alto Vic. dando la parola a Diego Dal Santo, preparatore dei portieri della Prima Squadra. Accanto a mister Ferraro infatti c’è una persona che, esperta e paziente, allena gli estremi difensori biancoazzurri e quella persona è proprio Diego!

Sabato scorso il CCAV ha vinto per 10-0 contro il Trento, ci descriveresti il match?

Il Carrè Chiuppano AV era consapevole che avrebbe giocato contro l’ultima in classifica però, così come non ha sottovalutato nessuna squadra finora, allo stesso modo non l’ha fatto con il Trento.  La squadra è entrata con la testa concentrata ed alta, ha fatto il suo gioco e ha giocato fino alla fine ad alto livello, con i ritmi giusti come sa fare e questo ha portato a vincere 10-0 subendo nessun goal. Hanno giocato anche tutti i ragazzi dell’Under, questo vuol dire che anche i giovani riescono a trovare spazio. Non è la prima volta che entrano e che sono chiamati in causa, ciò significa che questa squadra è composta da ottimi giocatori tutti pronti e questo è molto bello da vedere.

Per la prima volta quest’anno i portieri hanno mantenuto inviolata la porta, come si arriva ad un risultato così?

Premesso che siamo consapevoli di aver giocato contro l’ultima in classifica, penso che ad ogni modo sia Gioele che Dalibor abbiano fatto le loro parate e abbiano fatto il proprio lavoro. Fisicamente è un periodo molto buono, i ragazzi sono molto preparati ei risultati vengono da sé.

Come e quando sei arrivato al Carrè Chiuppano AV?

Questo è il quarto anno che sono in squadra, mi hanno voluto fortemente Nicola Faccin e Matteo Apolloni. Sono contentissimo di essere qui e di essere al fianco di mister Valter Ferraro e del vice Antonio, due splendide persone sia dentro al campo che fuori. C’è grande collaborazione, in più il mister mi lascia lavorare per  ben più di due ore alla settimana con Dalibor e Gioele e dunque questo permette di fare un buon lavoro e i risultati arrivano. Siamo a metà campionato e il livello  è molto carico. Dalibor ormai lo conosco da quattro anni e dunque so come lavorare e come portarlo a questi livelli; Gioele l’ho allenato quando ero in un’altra squadra e l’ho portato in Rappresentativa con me quindi conosco bene anche lui. Questo è il suo primo anno a Carrè ma ho visto che si è integrato molto bene  e di questo ne sono felice. Vorrei ringraziare molto la società per questi anni che mi ha voluto accanto a sé, vuol dire che sto facendo un buon lavoro e spero di andare ancora avanti qui, dove mi trovo bene. Ringrazio tutti, il mister, il vice, tutta la società, continuiamo così!

Sabato prossimo il CCAV affronterà l’Imolese, che all’andata costrinse la nostra squadra al pareggio: su cosa si è lavorato in settimana?

Ci prepariamo come abbiamo sempre fatto, con la concentrazione giusta. Sappiamo che sono dei giovani ragazzi molto forti, non ci dobbiamo dimenticare che all’andata abbiamo pareggiato (forse sottovalutando un po’ il match),  ma penso che questa volta non sarà così: a Trento siamo andati con la testa concentrata,  sarà così anche sabato. Abbiamo lo staff tecnico che sta lavorando al meglio e sa come preparare la partita, dunque penso che non ci saranno problemi. Poi giochiamo in casa e questo ci permette di avere il sesto uomo: abbiamo una cornice di pubblico molto bella e spettacolare, a partire dai ragazzi Senza Confini che ogni sabato ci accompagnano alle partite ed è molto piacevole sentire il loro calore ed il loro tifo. Dunque testa alta, concentrazione fino alla fine e speriamo di sognare anche questa volta ed andare in serie A2!

Monica Vezzaro