Cus Molise, una sconfitta che non pregiudica nulla. Everton: “Così cresceremo”

Cus Molise, una sconfitta che non pregiudica nulla. Everton: “Così cresceremo”

Ripartire in fretta per dimenticare la battuta d’arresto contro il Corinaldo. Giocherà ancora in casa il Cln Cus Molise che sabato ospiterà il Cus Ancona. Una partita certamente complicata nella quale i ragazzi di Marco Sanginario dovranno necessariamente cercare di fare punti. A parlare per tutti e ad analizzare la sconfitta patita nel recupero ci pensa Everton. “Non è stato un bel sabato per noi – argomenta il calcettista del Cln Cus Molise – sapevamo che non sarebbe stata una gara semplice a dispetto di quello che diceva la classifica e così è stato. Abbiamo incontrato una squadra quadrata e ben messa in campo che ci ha messo in difficoltà. Sono però convinto che questo ko non pregiudicherà nulla del nostro futuro, né scalfisce quanto di buono fatto fino a questo momento durante la stagione sportiva”.

Il ko deve comunque far riflettere. Dalle sconfitte si cresce e voi dovete cercare di ripartire in fretta.
“Qualsiasi sconfitta deve far riflettere e da qualsiasi sconfitta si può crescere. In settimana lavoreremo per correggere gli errori commessi contro il Corinaldo e per presentarci alla sfida contro il Cus Ancona nelle migliori condizioni possibili. Non bisogna dimenticare che sabato scorso avevamo assente per squalifica Barichello e diversi elementi della rosa non erano nelle condizioni migliori. Questa non vuole certo essere una scusante ma quando non sei al completo le difficoltà aumentano”.

La partita di sabato è stata l’ennesima dimostrazione che questo campionato non è facile e non esistono partite scontate.
“Nella maniera più assoluta non bisogna dare mai nulla per scontato. Abbiamo avuto modo di vedere nell’arco del campionato che si può vincere e perdere con tutti e sabato scorso contro i marchigiani è arrivata l’ennesima conferma di quanto questo campionato sia equilibrato”.

Si è aperta per voi una settimana importante che vi porterà alla sfida contro il Cus Ancona.
“Dovremo scendere in campo concentrati e con tanta voglia di vincere per tornare a riassaporare i tre punti. Il Cus Ancona sta facendo un ottimo campionato ma in casa nostra non possiamo più concedere punti a nessuno. Ritroveremo Barichello che per noi è un’arma in più e sono convinto che tutti insieme potremo fare qualcosa di importante”.

Avete messo in cassaforte il pass per le final eight di coppa Italia. Quale sarà l’obiettivo nella competizione tricolore?
“E’ motivo di grande orgoglio aver centrato un traguardo storico per il Cln Cus Molise e per tutta la regione. Poter partecipare ad una manifestazione di grande spessore come le Final Eight ci rende felici. La nostra è una buona squadra, cercheremo di toglierci delle belle soddisfazioni anche se non sarà facile”.