Cus Molise, Giasson e Gustavinho approdano all’Italcarciofi San Ferdinando 1924

Cus Molise, Giasson e Gustavinho approdano all’Italcarciofi San Ferdinando 1924

Leonardo Giasson e Francisco Garcia Gustavo (Gustavinho) salutano il Circolo La Nebbia Cus Molise per approdare all’Italcarciofi San Ferdinando 1924, formazione impegnata nel campionato di serie C1 pugliese di futsal. Il primo approda in provincia di Barletta a titolo definitivo mentre il secondo con la formula del prestito. La società del Circolo La Nebbia Cus Molise ringrazia i due calcettisti per la professionalità dimostrata in questi mesi e augura loro le migliori fortune.

SFIDA AL RUTIGLIANO Nella giornata di domani, intanto la squadra allenata da Marco Sanginario tornerà sul campo per iniziare a preparare nella maniera migliore la sfida di Rutigliano. Con il successo maturato sabato al cospetto del Barletta capitan Di Stefano e compagni hanno raggiunto quota sedici punti in classifica generale che valgono l’attuale terzo posto in graduatoria grazie alla migliore differenza reti rispetto a Regalbuto e Rutigliano che hanno gli stessi punti dei molisani. A proposito di numeri, il quintetto di Sanginario, può vantare anche la miglior difesa del girone insieme a Futsal Polistena e Manfredonia con sedici centri al passivo. Una prima parte di campionato che lascia sicuramente ben sperare per il prosieguo dell’avventura in serie A2. Una matricola terribile, il Circolo La Nebbia Cus Molise che ha dimostrato fino ad ora di potersela giocare alla pari con tutti. Il cammino è lungo e non è possibile abbassare la guardia, ma certamente, dopo otto giornate, possiamo affermare senza timore di essere smentiti, che il circolo La Nebbia Cus Molise, non è più una sorpresa in questo campionato ma una bellissima realtà della quale tutta la regione deve andare fiera.

GIOVANI IN VETRINA La molisanità è stata da sempre una delle più importanti peculiarità della società Circolo La Nebbia Cus Molise, al di là della categoria. E così anche nella prima avventura in serie A2, dirigenza e staff tecnico hanno deciso, e hanno avuto ragione, di lanciare nel futsal che conta elementi in erba. E’ il caso quest’anno, di Simone Verlengia e Mattia Triglia, che con il passare delle giornate sono sempre più a loro agio nella categoria e sabato contro il Barletta sono stati decisivi per dare lo strappo alla partita e mettere in cassaforte i tre punti. Buoni gli esordi in categoria dei due portieri Alfredo Badodi (classe 1998) e Luca Silvaroli (classe 2000) che si sono fatti trovare pronti nel momento del bisogno e sicuramente continuando a lavorare con impegno e costanza potranno crescere e dare tanto alla causa.  Al loro fianco ci sono anche altri atleti del posto, con più esperienza, a conferma del fatto che la nostra terra è in grado di tirare fuori talenti. L’importante è saperli valorizzare. E in questo mister Sanginario è maestro.