Cus Molise, allungare la serie è l’obiettivo: ora c’è il Barletta

Cus Molise, allungare la serie è l’obiettivo: ora c’è il Barletta

Al Paladisfida di Barletta il Cus Molise proverà ad allungare la serie di risultati positivi. La formazione guidata da Marco Sanginario, reduce da tre vittorie che hanno ridato entusiasmo al gruppo e fatto classifica (la zona calda è attualmente a distanza), sa bene che il match in terra pugliese non sarà semplice per la caratura dell’avversario ma anche e soprattutto perché i biancorossi andranno a caccia del riscatto dopo il pareggio rimediato nell’ultimo turno contro il Potenza fanalino di coda del girone F. I molisani hanno lavorato duramente tutta la settimana per arrivare al match nelle migliori condizioni. Mancherà all’appello Luca Caddeo squalificato. Per il resto la rosa sarà al completo con l’allenatore che potrà mandare in campo la formazione migliore. Il Cus è in un momento felice nel quale ha raccolto risultati e offerto bel gioco. Proprio per questo sognare il colpaccio non è impossibile anche se il Barletta è squadra di elevato spessore tecnico e soprattutto in casa non fa sconti. “La squadra sta bene – confida il tecnico del Cus Sanginario – stiamo vivendo un buon momento come del resto confermano anche i risultati. Chiaramente non dobbiamo abbassare la guardia, sappiamo che la gara di domani non sarà facile e per questo motivo dovremo essere concentrati al massimo per provare a portare a casa un risultato positivo”.

Qui Barletta – I padroni di casa potranno contare sul rientro di due pedine fondamentali come Miguel Garcia e Dedè, con quest’ultimo che ha finalmente smaltito un problema alla caviglia che lo ha costretto a stare lontano dai campi per circa tre settimane. Molto difficile appare invece il recupero di bomber Calamita, che sta seguendo un percorso personalizzato per ritrovare la migliore condizione fisica dopo un infortunio. Mancherà anche il laterale argentino Gabriel Medina, appiedato dal giudice sportivo per un turno dopo il giallo rimediato a Potenza. Il match sarà diretto da Paolo Di Luigi e Andrea Di Vito, rispettivamente della sezione di Teramo e L’Aquila, mentre il cronometrista designato è Davide Plutino di Foggia.