Cus Molise, alla scoperta di un Magic Crati Bisignano grandi firme

Cus Molise, alla scoperta di un Magic Crati Bisignano grandi firme

A leggere i nomi della rosa del Magic Crati Bisignano viene da lustrarsi gli occhi e si capisce che per il Circolo La Nebbia Cus Molise, quella di sabato sarà una partita bella da giocare ma molto difficile. Da Thomas Egea (che mister Sanginario conosce bene per averlo allenato in B alla Torre Magliano), a Vilmar Pereira (fratello dell’ex Isernia calcio a 5 Wesley) soprannominato ‘La vipera di San Paolo’ che vede la porta come pochi. Senza dimenticare Scigliano, un classe 1991 di grandissima qualità. Il confermato mister Barbuto può contare anche sulle grandi qualità di Moraes (ex Cassano in A2), del mancino brasiliano Lima e di Casagrande, pedina che nella categoria garantisce una marcia in più. Un Magic Crati grandi firme, insomma, nel quale manca, a causa di un infortunio Texeira che avrebbe permesso al team calabrese di essere in prima fila in un’ipotetica griglia per la vittoria del campionato. Ma se i giocatori e lo staff sono di grandissimo spessore, alle loro spalle c’è una società di valore assoluto, con un presidente, Francesco Reda, che ha un grandissimo entusiasmo. Ci parli e capisci subito che per il futsal fa sacrifici e investe il suo tempo,  oltre al denaro. “Il nostro obiettivo era diverso rispetto alla classifica che abbiamo – spiega – in estate avevamo costruito una squadra importante. Poi, però, l’infortunio di Texeira e qualche acquisto che si è rivelato non all’altezza di un campionato di A2, hanno cambiato un po’ le nostre prospettive. Va detto, però, che siamo al primo anno in categoria e cercheremo di fare esperienza e prenderemo tutto quello che arriverà con grandissima serenità. Sappiamo che ci stiamo confrontando con grandi realtà di questa disciplina come Rogit, Cassano, Melilli che hanno una maggiore esperienza rispetto a noi. Al Magic Crati quest’anno di A2 servirà per conoscere il campionato e capire come bisogna comportarsi nella categoria. Alla fine della stagione tireremo le somme e vedremo dove saremo riusciti ad arrivare. Da lì ripartiremo per fare meglio il prossimo anno”.

Sabato che partita si aspetta contro il Circolo La Nebbia Cus Molise?
“E’ per noi una partita difficile contro una squadra valida che rappresenta la sorpresa di questo inizio di stagione. Ha giocatori importanti come Barichello, il portiere De Lucia, Andrea Cioccia che è un giocatore del posto molto bravo. Bisognerà scendere in campo con la giusta concentrazione ma senza nessuna pressione particolare. E’ un match dal tripla e qualsiasi risultato arriverà non sarà un problema per noi”.

E’ presto per fare pronostici ma del campionato in generale che idea si è fatto?
“Difficile dire chi vincerà anche perché sono trascorse soltanto quattro giornate. Sappiamo che ogni partita è difficile allo stesso modo, credo che ci sarà da divertirsi. Probabilmente Cassano, Rogit e Melilli sono le tre formazioni che potranno ambire al successo finale ma non c’è nulla di scontato come conferma il successo a sorpresa del Barletta a Melilli sabato scorso”.

E il Magic Crati dove arriverà?
“Proveremo a stare il più in alto possibile ma ribadisco, non abbiamo l’assillo della vittoria a tutti i costi”.

Anche perché c’è il mercato che a dicembre potrebbe sparigliare le carte…
“Ci arriviamo con la massima serenità. Se a dicembre vediamo che la distanza dalla vetta può essere colmata con un intervento, anche importante, sul mercato, saremo pronti. Ma se la distanza dal vertice dovesse essere di otto-dieci punti non intendiamo fare spese folli per giocare i playoff a vincere. Ci riproveremo l’anno prossimo”. Con un presidente dalle mille risorse e dalle grandi idee come Francesco Reda c’è da scommetterci.