Cus Ancona poco bello ma molto cinico: 7-3 al Cus Macerata

Cus Ancona poco bello ma molto cinico: 7-3 al Cus Macerata

Non inganni il risultato. Il 7-3 di Cus Ancona-Cus Macerata non rispecchia pienamente le difficoltà incontrate dai dorici per aver ragione di un avversario ostico e mai timoroso. Partono meglio i biancorossi di Tommaso Bacosi che, nei primi minuti del primo tempo, vanno sullo 0-2 grazie a Carpineti e Galeazzo. Si svegliano tardi gli anconetani che, tuttavia, riescono ad andare al riposo sull’1-2 sfruttando un perfetto “secondo palo” di Zizzamia. Durante l’intervallo Carletti striglia i suoi e quel che ne esce è una squadra diversa, soprattutto nell’intensità. Dopo cinque minuti è ancora l’ex Città di Falconara a portare il risultato sul 2-2. Il Cus Ancona capisce che è il momento di spingere. Gallozzi, centrale classe ’98, è bravo a procurarsi il calcio di rigore, che capitan Junior puntualmente realizza per il 3-2. I maceratesi non mollano, a discapito di classifica e svantaggio. Per piegarli serve una punizione indiretta molto dubbia, sui quali sviluppi Fioretti gonfia per la quarta volta la porta dell’ottimo Centi. Da qui in avanti i padroni di casa giocano sul velluto. Il 5-2 lo mette a segno ancora Iuri Fioretti, perfettamente ristabilito dopo l’infortunio. La retroguardia ospite da evidenti segni di cedimento, e sull’asse Gallozzi-Yeray Alcaraz arriva anche la sesta rete del “Guapo”, servito a porta sguarnita. Il tiro libero di Naranjo, alle spalle di Vittori, serve ad ammorbidire il passivo prima del definitivo sigillo di Gianluca Latini, tra i migliori dei suoi. Un successo che probabilmente ipoteca la matematica salvezza per i biancoverdi, che ora possono puntare dritti sui playoff. Il prossimo turno, all’Omar Sivori di Lucrezia, promette scintille con una posta in palio davvero pesante.

 

Sala Stampa

Gianluca Latini: “Dovevamo vincere, erano d’obbligo i tre punti. Nel primo tempo il Cus Macerata ci ha messo in difficoltà ma nella ripresa siamo emersi con la nostra maggior freschezza atletica. Imponendo il nostro gioco le cose si sono messe bene, e abbiam potuto gestire. Personalmente sono molto felice per aver ritrovato il goal, che per me è importante. Da adesso in poi pensiamo partita dopo partita, con in testa un solo obiettivo, quello dei playoff”.

 

 

CUS ANCONA: Vittori, Gallozzi, Laurenzi, Fioretti, Latini, Monteferrante, Pellegrino, Junior (C), Yeray Alcaraz, Zizzamia, Iban Alcaraz, Marchionne All. Carletti

 

CUS MACERATA: Centi, Galeazzo, Jimenez, Naranjo, Carpineti (C), Cicarilli, Di Gregorio, Maccioni, Ciaschetti, Rossetti, Grassetti All. Bacosi

 

Arbitri: Sig. Borgo di Schio e Sig. Fior di Castelfranco Veneto

Crono: Sig. Altamura di Ancona

 

Reti: 5’ Carpineti (rig.); 12’ Galeazzo, 17’Zizzamia, 25’Zizzamia; 26’Junior (rig.), 36’ Fioretti, 37’ Fioretti, 38’ Yeray Alcaraz, 39’ Naranjo, 20’ Latini

 

Ammoniti: Yeray Alcaraz, Carpineti, Cicarilli

 

Note: Spettatori 150 circa. Prima della gara premiato Diego Vittori per le 100 presenze in maglia Cus Ancona.