Cuore azzurro, il Napoli sfiora la rimonta: da 0-2 a 2-2 con la L84

Cuore azzurro, il Napoli sfiora la rimonta: da 0-2 a 2-2 con la L84

Un grande e coriaceo Napoli, con Hozjan out nel riscaldamento e Grasso a mezzo servizio, strappa un punto da squadra vera a Cercola. Nel venerdì sera dell’undicesima di A contro la L84 i partenopei sfiorano il successo nel finale, firmando comunque il pari a 47″ dal termine con Fernandinho. L’iniziale vantaggio di Cabeça, nella ripresa prima l’autogoal di Foglia e poi l’1-2 di Fortino con l’uomo in più per l’espulsione di Lucas Siqueira. Decisiva la mossa di Basile: Arillo portiere di movimento, tacco di Coelho e sigillo chirurgico del brasiliano. Di nuovo in campo l’8 dicembre, al Polivalente di Lazzaro contro quel Cormar Polistena che fu rivale nell’annata dei record in A2.

PRIMO TEMPO – Pedro Siqueira c’è sulla prima conclusione di Fortino, il pressing di Arillo su Josiko ma il 9 conclude sull’esterno della rete. Cabeça con il destro, Ganho smanaccia. A 5’15” lo stesso 88, servito da corner, anticipa Fernandinho e fa 0-1. Da ottima posizione ancora Arillo non inquadra il bersaglio, le punizioni di Turmena sfiorano l’incrocio. Il numero uno della L84 è strepitoso quando reagisce al tocco di fino d’esterno di Robocop, su assist di Coelho. Traversa di Cabeça in transizione ed è l’ultima emozione della prima frazione.

SECONDO TEMPO – Il piedone dell’estremo difensore di De Lima su Fortino, sull’altro fronte Ganho si oppone splendidamente ad uno scatenato Cabeça. A 2’18 però gli ospiti raddoppiano a causa dello sfortunato autogoal di Adriano Foglia. Dal lato mancino calcia Turmena, si salvano i neroverdi, palo esterno poi di Arillo. A 10’07” Lucas Siqueira fa fallo da dietro proprio sul giocatore nativo di Pianura e si becca il rosso diretto: due minuti di superiorità numerica azzurra e su un tracciante di Coelho, Fortino riduce il gap. Ci prova Cabeça, fuori. Basile così lancia il numero 9 come power play. A 47″ dalla fine il portoghese con il tacco per l’accorrente Fernandinho che dà un bacio al legno e infila il 2-2. A 7″ dal triplice fischio il Napoli per pochissimo non ottiene la rimonta, proprio il numero 18 non riesce a correggere in porta l’ultimo pallone.

IL TECNICO – “Secondo me abbiamo fatto la miglior partita finora insieme a quella di Eboli – così mister Basile nel post-gara, – abbiamo creato tantissimo e concesso pochissimo. Fatta bene la superiorità numerica in entrambe le situazioni, loro sono esperti, forti e rapidi e ritengo questo sia un ottimo punto. Prestazione di alto livello, anche in virtù dell’assenza di Hozjan e di Grasso non al top, dobbiamo essere contenti. Mercoledì e sabato due sfide fondamentali”.