Live Match

Crazy for Football, il presidente Andrea Montemurro alla presentazione del libro in Senato

Crazy for Football, il presidente Andrea Montemurro alla presentazione del libro in Senato

Da documentario di successo a libro. È il “percorso” di Crazy for Football, che dopo aver vinto il David di Donatello 2017 è diventato, grazie al lavoro di Francesco Trento e Volfango De Biasi, un volume edito da Longanesi. Volume che è stato presentato questa mattina nella Sala Caduti di Nassirya del Senato a Roma, in una conferenza stampa moderata dalla senatrice Laura Bignami durante la quale è intervenuto anche il presidente della Divisione Calcio a cinque, Andrea Montemurro. Presente in sala anche il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, il senatore Cosimo Sibilia.

Dodici storie di disagio mentale e rinascita, dodici persone che sono riuscite a risalire dai propri abissi emotivi e hanno compiuto un’incredibile impresa: partecipare al primo Mondiale di calcio a cinque per pazienti psichiatrici in Giappone, guidati dalla visionarietà temeraria di uno psichiatra romano, il dottor Santo Rullo (ex giocatore di calcio a cinque).

Sono emozionato per come lo sport, in particolare il mio sport, quello che amo e in questo momento fortunatamente ho la possibilità di presiedere, possa essere così utile per tante persone”, ha detto il presidente Montemurro, “Voglio ringraziare per essere stato coinvolto in questo progetto, è stato fatto qualcosa di importantissimo. Che anche mediaticamente ha scatenato qualcosa di importantissimo. Come Divisione Calcio a cinque per noi è importante riuscire a dare un futuro a questo progetto, dargli prospettive e coinvolgere un numero più elevato di persone, per cercare di fare sport. Sport allo stato più puro, senza interessi, basato unicamente sui sentimenti. Spero che la Divisione Calcio a cinque possa essere utile per quello che sarà il futuro di questo progetto, ci mettiamo sin da ora a disposizione“.

L’occasione ci sarà già a maggio, quando la Divisione Calcio a cinque organizzerà il Mondiale per pazienti psichiatrici, che si svolgerà a maggio a Roma. Al Senato insieme al presidente Montemurro erano presenti l’avvocato Cesare Di Cinto, il responsabile tecnico della Divisione Calcio a cinque Alessio Musti e il delegato ai rapporti istituzionali della Divisione Calcio a cinque Riccardo Barra.