Cornedo, derby da paura: successo col Vicenza, ma che brividi nel finale

Cornedo, derby da paura: successo col Vicenza, ma che brividi nel finale

Il Futsal Cornedo riscatta i due ko con Trento e Imolese, vince per 7-5 il pazzo derby sul campo del Vicenza C5, e ridona un po’ di ossigeno alla classifica. Secondo successo stagionale, il secondo esterno, arrivato al termine di una partita tiratissima, contro un avversario forte e competitivo che ha dato battaglia fino all’ultimo minuto, e giunto in un PalaVillanova strapieno in ogni ordine di posto, con una nutrita e calorosa presenza di tifosi bluamaranto che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno alla squadra.

La cronaca – Pronti via e dopo ottanta secondi l’ex Aalders porta in vantaggio il Cornedo con una sassata dal limite dell’area che sorprende Bellotto. Preme sul pedale dell’acceleratore la squadra ospite, che al 3’50” raddoppia col tocco sottomisura di Minchio su invito di Boscaro. Reagisce il Vicenza, che si fa sotto con l’altro ex Kokorovic al 7’, e poi spreca una ghiotta occasione con Salamone al 10’. Rubega è in giornata, e per due volte dice di no a Salamone e Del Gaudio. Prima dell’intervallo, al 18’45”, il solito Salamone fa tutto bene, salta il difensore, calcia in porta a Rubega battuto, ma il palo gli dice di no.

Ripresa da cardiopalma, col Vicenza desideroso di ritornare in partita. Dopo qualche chance per Del Gaudio, e pure dopo qualche contropiede bluamaranto con Aalders, Minchio e Boscaro, i padroni di casa dimezzano lo svantaggio al 7’ con il diagonale di Del Gaudio. Nemmeno il tempo di mettere la palla al centro che al 7’30” Radujkovic calcia dal limite e sorprende Bellotto. Il Cornedo appare in controllo del match, ma spreca alcune opportunità per chiudere la partita con Aalders e Radujkovic. Il quarto gol è nell’aria, e arriva al 14’ con il diagonale di Boscaro. Il Vicenza si gioca Kokorovic come portiere di movimento, e al 15’ trova il gol del 2-4 con Del Gaudio in contropiede. Al 15’45” Aalders segna su tiro libero e porta i suoi di nuovo avanti di tre gol. Al 17’30” il sesto gol bluamaranto lo realizza addirittura il portiere Ulisse Rubega, che dopo aver parato un tiro calcia da porta a porta e insacca. Trenta secondi più tardi Albertini mette dentro Minchio come portiere di movimento, e lo stesso giocatore segna il gol del 2-7. Sembra fatta, ma non è così, perché a questo punto si spegne la luce, e il Vicenza riesce nel giro di due minuti a segnare ben tre gol (Del Gaudio al 18’10”, Moscoso al 18’20” e 19’30”) con il portiere volante. Ma è troppo tardi. I tre punti vanno a Cornedo.

Con la certezza di aver fatto un’altra prestazione di cuore e carattere, ma altresì con la consapevolezza di aver ancora una volta concesso alcune indecisioni di troppo, adesso è il momento di tornare in palestra per ricaricare le pile e prepararsi alla prossima, difficilissima, sfida casalinga di sabato prossimo alle 15.00 al Paladegasperi contro la capolista Faventia, reduce dal ko nello scontro diretto col Chiuppano.

Vicenza – Futsal Cornedo 5-7 (p.t. 0-2)
Vicenza: Bellotto, Feltre, Boateng, Knezevic, Dal Cason, Zeppa, Salamone, Moscoso, Kokorovic (C), Panarotto, Del Gaudio, Casarotto. All Candeo

Futsal Cornedo: Carraro, Sbicego, Minchio, Zarantonello, Cabianca, Grigolato, Radujkovic, Gonzato, Sellaro, Rubega (C), Aalders, Boscaro. All. Albertini

Arbitri: Marchetti di Chiavari e Ronca di Rovigo Crono: Suelotto di Bassano del Grappa

Marcatori: 1’20” Aalders (FC) e 3’50” Minchio (FC) nel p.t.; 7’ Del Gaudio (V), 7’30” Radujkovic (FC), 14’10” Boscaro (FC), 15’10” Del Gaudio (V), 15’45” Aalders su t.l. (FC), 17’30” Rubega (FC), 18’ Minchio (FC), 18’10” Del Gaudio (V), 18’20” Moscoso (V) e 19’30” Moscoso (V) nel s.t.

Note. Ammoniti: Knezevic, Salamone, Del Gaudio e Zeppa (V), Sbicego, Rubega e Boscaro (FC). Tiri liberi: 0/0 (V); 1/1 (FC)