Cornaredo, missione riscatto con il Carmagnola. Volonteri: “Il primato si mantiene migliorando”

Cornaredo, missione riscatto con il Carmagnola. Volonteri: “Il primato si mantiene migliorando”

Sabato scorso il Real Cornaredo ha perso sul campo dell’Aosta l’imbattibilità in campionato, mantenendo comunque il primato con 2 punti sui Saints Pagnano. E sabato al PalaPertini di Cornaredo (ore 15) contro l’Elledì Carmagnola (terzo in classifica) si conclude il trittico terribile di gennaio per la squadra di Fracci contro le prime tre inseguitrici, Saints Pagnano, Elledì Carmagnola e Aosta. Queste le parole del portiere Stefano Volonteri. 

Ad Aosta settimana scorsa è arrivata la prima sconfitta in campionato, che partita è stata?
“Una partita su un campo difficile contro un’ottima squadra, che ha saputo sfruttare i nostri momenti di debolezza al meglio. Noi purtroppo in vantaggio 1-0 non abbiamo sfruttato i due minuti di superiorità numerica a fine prime tempo e nella ripresa l’abbiamo pagato a caro prezzo”.

Cosa cambia ora nella lotta per la promozione?
“In sostanza non cambia quasi nulla, perché noi dopo il girone di andata potevamo sbagliare una partita, mentre chi ci insegue non può permettersi altri passi falsi. Il campionato dipende  dunque ancora esclusivamente dai nostri risultati, ma ora che ci siamo giocati il jolly sabato scorso contro l’Aosta, non possiamo più lasciare per strada altri punti, altrimenti rischiamo di perdere il primato”.

Sei soddisfatto della tua stagione e di quella della squadra?
“Sono molto soddisfatto di entrambe. Aldilà dell’ultima partita persa, nelle prime undici gare abbiamo ottenuto 11 risultati utili consecutivi e siamo ancora la miglior difesa del girone. In questa società ho trovato la fiducia che mi è mancata la stagione precedente e sono molto felice”.

Dove dovete ancora migliorare?
“C’è sempre qualcosa da sistemare, qualche sfumatura da migliorare. Essere primi in classifica è una goduria immensa, ma anche sempre maledettamente complicato, perché chi ci affronta mette qualcosa in più in ogni partita e solo migliorando di settimana in settimana si possono continuare a ottenere i risultati positivi e mantenere il primato”.

Sabato altra sfida tosta contro l’Elledi Carmagnola. Che partita ti aspetti?
“Sarà una sfida ancora più difficile di quella contro l’Aosta. Non va dimenticato che il Carmagnola all’andata ci ha battuto sul campo, risultato poi capovolto a tavolino a nostro favore e ultimamente sta rosicchiando punti sia a noi che ai Saints Pagnano. Sarà inoltre una partita molto particolare per il sottoscritto, perché giocheremo contro il portiere a mio avviso più forte della Serie B, Fabio Zamburlin, che mi ha iniziato al futsal, aiutandomi a crescere. E per questo non smetterò mai di ringraziarlo”.