Cornaredo, continua il fattore x. Quarto pareggio in 5 gare interne

Cornaredo, continua il fattore x. Quarto pareggio in 5 gare interne

Real Cornaredo – Saints Pagnano 5-5 (4-3)

Reti: 2’ Casagrande (RC), 3’ Ballesta (SP), 15’ e 16’ Mauri (SP), 17’ Spampinato (RC), 17’ Scandaliato t.l. (RC), 19’ Nocera (RC), 4’ s.t. Ballesta (SP), 9’ Spampinato (RC), 17’ Zaninetti (SP)

Real Cornaredo: Vavassori, Villa, Bonaccolta, Neamatalla, Ponziani, Spampinato, Romanella, Scandaliato, Nocera, Casagrande, Demontis, Macchi. Allenatore: Renato Fracci

Saints Pagnano: Solosi, Cavadini, Piazza, Barbone, Maggioni, Seggio, Zaninetti, Castellani, Ballesta, Costa, Mauri, Reale. Allenatore: Danilo Lemma

Arbitri: Daniel Borgo (Schio), Simone Tassinato (Padova); cronometrista: Carmine Genoni (Busto Arsizio)

Ammoniti: Romanella, Nocera, Mauri, Barbone. Espulso: Barbone

 

 

Quarto pareggio in cinque gare casalinghe di questo campionato per il Real Cornaredo, che nel derby lombardo di alta classifica contro i Saints Pagnano al solito spreca molto sottoporta e paga a caro prezzo alcune amnesie difensive, rischiando anche nel finale di perdere, visto che Zaninetti centra una clamorosa traversa. Il punto complica molto la corsa del Cornaredo alla conquista di un posto per la coppa Italia a fine andata, visto l’aggancio del Lecco al quinto posto. Per l’occasione mister Fracci inserisce Villa nel quintetto iniziale, oltre a Macchi, Bonaccolta, Casagrande e Scandaliato. Proprio Villa al 1’ si libera bene del diretto marcatore, ma la sua conclusione in porta da distanza ravvicinata viene deviata da un difensore a portiere battuto. Al 2’ Casagrande corona il buon approccio del Cornaredo, battezzando sotto misura l’1-0, dopo un assist al bacio di Scandaliato. Il vantaggio dura un minuto, perché Ballesta replica con un tiro da lontano e fìrma l’1-1. Il Cornaredo continua a fare la partita, ma Reale neutralizza due conclusioni di Scandaliato e Casagrande sotto porta non riesce a spingere il pallone in rete. A 5’ dall’intervallo i Saints Pagnano piazzano un micidiale uno-due con due ripartenze finalizzate da capitan Mauri. La reazione del Cornaredo è rabbiosa: al 17’ Spampinato, imbeccato da Romanella, insacca il 2-3. Trenta secondi dopo Scandaliato trasforma il tiro libero del 3-3. A 15’ secondi dal riposo Casagrande ruba palla e serve a Nocera il pallone del tap-in vincente del 4-3. Ancora una volta però il vantaggio non viene gestito, visto che al 4’ della ripresa Ballesta pareggia di nuovo, favorito da una deviazione sfortunata di Villa. Al 27’ Bonaccolta stampa il palo con una puntata da fuori area. Poco prima di metà ripresa il Cornaredo torna avanti con il 5-4 di Spampinato, direttamente su corner deviato in porta da Maggioni. Al 35’ secondo palo di giornata, colpito da Casagrande. Poco dopo Neamatalla si divora il match-ball a porta sguarnita. Poi viene espulso Barbone, ma il Cornaredo non sfrutta la superiorità numerica e anzi in 5 contro 4 becca il gol del pareggio di Zaninetti. A un minuto dalla fine lo stesso Zaninetti in contropiede centra la traversa da due passi e il 5-5 va agli archivi. Sabato 10 nella penultima di andata il Real Cornaredo sarà impegnato a Brandizzo sul campo della L84, secondo in classifica.

Rinaldo Badini (ufficio stampa Real Cornaredo)