Cornaredo, brutto stop: con la Mediterranea è il secondo ko consecutivo

Cornaredo, brutto stop: con la Mediterranea è il secondo ko consecutivo

MEDITERRANEA – REAL CORNAREDO 3-2 (0-1)

Reti: 15’ Bonaccolta (RC), 3’ s.t. Mietto (M), 18’ Putzulu (M), 19’ Nocera (RC), 19’ Mietto (M)

Mediterranea Cagliari: Putzulu, Arrais, Tronci, Mietto, Locci, Mura, Pireddu, Sanna, Serra, Viola, Massidda, Correnti. Allenatore: Gianni Pitzalis

Real Cornaredo: Vavassori, Bonaccolta, Neamatalla, Scolari, Spampinato,  Nocera, Casagrande, Demontis, Villa, Macchi. All. Renato Fracci

Arbitri: Giovanni Uricchio (Collegno); Vincenzo Cammarano (Nichelino); cronometrista: Matteo Littera (Cagliari)

 

Seconda sconfitta consecutiva per il Real Cornaredo, che a cinque secondi dalla fine subisce il gol della condanna sul campo di una Mediterranea Cagliari reduce da 12 rovesci, ma che proprio contro la formazione di mister Fracci ha recuperato tutti i big, presentandosi con la rosa che dopo cinque giornate era in testa alla classifica insieme al Città di Sestu con 12 punti. Per la prima volta in questo campionato dunque il Cornaredo perde due gare di fila e scivola al settimo posto, in compagnia del Rhibo Fossano.

Privo di capitan Scandaliato, mister Fracci schiera tra i pali Vavassori. Al 15’ il Cornaredo sblocca il risultato con un rasoterra di Bonaccolta dai 12 metri, che colpisce il palo prima d’insaccarsi in rete. Prima del riposo Mietto colpisce uno spettacolare palo in acrobazia. Ad inizio ripresa lo stesso Mietto riequilibra il match, firmando l’1-1. Poi il Cornaredo continua a spingere, ma fallisce numerose occasioni per tornare avanti. Nel finale allora mister Fracci prova a vincere la partita e inserisce il quinto attaccante. Mossa però che permette al portiere cagliaritano Putzulu di portare per la prima volta avanti la Mediterranea, con una conclusione da porta a porta. Poco dopo Nocera firma il 2-2. Poi la svolta del match a una decina di secondi dal termine con una ripartenza 3 contro uno in favore del Cornaredo, con Spampinato che cade al limite dell’area e gli viene negato il fallo del tiro libero. Il Mediterranea riparte e a 5’ secondi dal termine Mietto timbra il decisivo 3-2. Palla al centro e Demontis avrebbe l’occasione del pareggio, ma calcia addosso a un avversario a due passi dalla porta.

Sabato prossimo, 18 febbraio il Real Cornaredo giocherà alle ore 17.30 al Pala Sedriano contro il Città di Asti, visto che il palazzetto di Cornaredo non è disponibile.

(Rinaldo Badini, ufficio stampa Real Cornaredo)